Pol Espargarò brancola nel buio: “Non so che cosa fare”

Pol Espargarò ha ottenuto una pole e un 5° posto a Silverstone come miglior risultato. Ma l’adattamento alla Honda risulta ancora difficile.

Pol Espargaro (getty images)

Dopo 15 gare in sella alla Honda RC-V Pol Espargarò ha acceso un solo bagliore a Silverstone ottenendo un 5° posto, un totale di otto top 10. I risultati non sono ancora dalla sua parte ma non si perde d’animo. Il suo compagno di box Marc Marquez ha agguantato la seconda vittoria stagionale ad Austin, dimostrando che la moto ha il potenziale per fare bene e lavorando su alcune modifiche che dovrebbero consentire al prototipo giapponese di fare passi in avanti per il 2022.

LEGGI ANCHE -> Lucchinelli punge ancora: “Dopo Valentino Rossi non c’è solo Bagnaia”

La grinta di Pol

Il team manager Alberto Puig non nasconde che dal pilota di Granollers ci si aspettava qualcosa in più, ma l’adattamento alla RC213V si sta rivelando più difficile del previsto. “Non sono uno che si arrende in una situazione difficile”, ha detto Pol Espargarò al termine della gara texana. “Non sono un codardo. Affronto questi problemi e voglio migliorare la situazione. Se riusciamo a farlo il feeling sarà migliore”. Le difficoltà riscontrate non abbattono il morale del catalano e riesce a guardare sempre avanti senza perdere stimoli. “Qualunque cosa accada, lo scorso fine settimana è passato. Quando mi alzo la mattina ho fame come il primo giorno con la Honda. Per me la mentalità è sempre la stessa. Cerco sempre di fare meglio e di rimanere motivato”.

Continua il processo di apprendimento sia con la moto che con il team, ogni week-end è un nuovo tassello per gettare fondamenta più solide in vista del prossimo Mondiale, che si rivelerà decisivo anche per il futuro di Pol. Durante le pause del calendario ha la fortuna di poter collaborare con gli ingegneri HRC che risiedono in Andorra. “Ho incontrato spesso gli ingegneri e abbiamo parlato di cosa non va e di come possiamo migliorare. A casa, ho anche analizzato i dati per poter migliorare… Quando ho problemi a volte non so cosa fare. Non c’è abbastanza tempo. Ecco perché devo conoscere un po’ meglio la moto in modo da poter utilizzare tutta l’elettronica e implementare al meglio anche il mio stile di guida”.

Espargaro Pol
Pol Espargarò, pilota del team Repsol Honda MotoGP (Getty Images)