Alonso impara dall’ex rivale: “L’ho visto da Michael Schumacher”

Alla vigilia del Gran Premio di Turchia, Fernando Alonso ha raccontato di come sta vivendo il ritorno in F1

Alonso in sala stampa prima del GP di Turchia (Foto Getty Images)

Fernando Alonso, tornato in F1 nel 2021 dopo aver detto addio a fine 2018, sta mostrando all’Alpine di essere ancora un grande pilota. Dal suo rientro nel campionato di Formula 1 non è ancora arrivata una vittoria come invece è riuscito a fare il suo compagno di scuderia Esteban Ocon nel GP di Ungheria. Il due volte campione del mondo può però vantare 13 punti di vantaggio sul francese.

Lo spagnolo, in questi giorni che precedono l’appuntamento con il Gran Premio di Turchia, ha parlato ai tedeschi di Auto Motor und Sport di quanto sia stato complicato il suo rientro dopo due anni di assenza. Proprio come accadde Al suo ex grande rivale Michael Schumacher: “Al mio ritorno è successo ciò che mi aspettavo, perché sapevo quali difficoltà avrei potuto affrontare. L’abbiamo visto in passato con il rientro di Michael Schumacher. La gente da me si aspetta sempre qualcosa di più”.

LEGGI ANCHE—> Alonso non risparmia la Fia: “Regole diverse a seconda dei piloti”

Alonso: “Il mio ruolo è quello di motivare tutti”

Il pilota ha spagnolo ha continuato: “Se le mie prestazioni sono in linea con il mio compagno di box, la gente lo percepisce come una delusione. Questo crea grandi aspettative su di me. Il mio obiettivo resta quello di vincere ed essere competitivo. Non sarò mai felice per un settimo o ottavo posto. La mia speranza è il 2022, ma anche McLaren e Ferrari hanno lo stesso obiettivo. Il mio ruolo è quello di motivare tutti, utilizzando la mia esperienza per indicare le aree dove migliorare”.

Fernando all’età di 40 anni è ancora affamato come un ragazzino. E parlando di prestazioni il pilota dell’Alpine non è pienamente soddisfatto di ciò che ha fatto vedere fino ad ora: “Sono più o meno veloce come quando me ne sono andato o probabilmente leggermente più lento del 2018. Non sono completamente soddisfatto, soprattutto al sabato perché trovo difficile capire dove sia il picco prestazionale della gomma. Basta fare un outlap diverso o trovare traffico, che gli pneumatici sembrano comportarsi diversamente. Mi sento al 95%“.

Alonso a bordo della sua monoposto Alpine (Foto Getty Images)