Bastianini punta il dito verso il colpevole: “Andava sospeso per tutto l’anno”

Enea Bastianini commenta la sanzione inflitta a Deniz Oncu dopo la folle manovra in Moto3 sul circuito di Austin.

Enea Bastianini (getty images)

Ad Austin è arrivato un altro ottimo risultato per Enea Bastianini che ha chiuso 6°, beffando all’ultimo giro sia Joan Mir che Jack Miller. Dopo Silverstone il rookie del team Avintia ha fatto un grande balzo in avanti e dopo i test di Misano ha potuto contare su alcuni piccoli aggiornamenti a bordo della sua Ducati per migliorare la guida e avere una guida più rilassata.

Prestazioni in crescita

Nelle qualifiche si è dovuto accontentare della sedicesima piazza in griglia, ma in gara ha potuto innalzare il ritmo, su una pista non certo facile per la moto emiliana. La zampata è arrivata nel finale in curva 15, approfittando dei dissapori avversari e difendendosi con una buona dose di esperienza alla 20, quando il campione della Suzuki ha provato a restituire il colpo. “Sono un rookie, ma ora ho più esperienza: so su cosa lavorare durante il weekend, ho capito le gomme e ho anche cambiato metodo di lavoro – ha spiegato Enea Bastianini -. Sono più fiducioso in ogni gara e credo di poter essere ancora più veloce nelle restanti gare”. Il prossimo appuntamento sarà a Misano, dove qualche settimana fa è salito sul podio. Riuscirà a ripetersi? “Ogni Gran Premio è una storia in sé, vedremo”.

La sanzione a Oncu

Il week-end di Austin è stato contraddistinto dal brutto incidente in Moto3 causato da una errata e pericolosa manovra di Deniz Oncu, sanzionato esemplarmente con due turni di stop. Una decisione approvata da tanti piloti della classe regina, Valentino Rossi compreso, anche se Enea Bastianini avrebbe preferito pene più severe per il pilota turco. “Sinceramente lo avrei sospeso per tutto il campionato. Per me è stato davvero aggressivo, come lo è il suo stile: è un po’ oltre il limite in tutte le gare. Con quello che sta succedendo quest’anno dovremmo prestare un po’ più di attenzione”. Contrario anche alla ripresa della gara dopo il primo incidente… “Non è stato bello fare una gara di cinque giri su una pista che non è delle più semplici”.

Enea Bastianini (getty images)