Hamilton rivela: “Con Bottas ho un rapporto unico”

Hamilton esalta la relazione con l’attuale compagno di squadra Bottas. Sarà già l’effetto-nostalgia per l’arrivo dello scomodo Russell?

Lewis Hamilton (©Hamilton Twitter)

Nei mesi scorsi si era battuto pubblicamente a favore di Valtteri Bottas, o per meglio dire, non si era fatto problemi a sostenere in pubblico di volerlo ancora al suo fianco nel 2022. Ma visto che le formazioni non le fanno i piloti, bensì i dirigenti, le richieste di Lewis Hamilton sono state snobbate piè pari.  A fargli compagnia in Mercedes l’anno venturo ci sarà George Russell, uno che ha già dimostrato di non avere alcun timore reverenziale e soprattutto di non essere predisposto per le attività di “assistenza”. In sintesi, l’esatto opposto del finlandese.

Forse, proprio per questo motivo che, intervistato da Sky Italia, il sette volte iridato ha addirittura definito il #77 come il suo miglior team-mate di sempre. E in effetti il driver di Nastola, malgrado qualche episodio di insofferenza, nel complesso non si è mai fatto problemi a farsi da parte, a favorire il collega più titolato, a seguire le indicazioni del muretto.

Con Alonso fu difficile

Facendo un tuffo nel passato, Ham ha ricordato la dura convivenza con Fernando in McLaren. Allora lo spagnolo era reduce dal suo periodo d’oro. Era la stella più splendente del Circus. Una coabitazione non semplice specialmente per lui che era agli inizi della carriera.

“Quando lo incontrai ero entusiasta, ma poi non seppi gestire la situazione”, le sue parole. “Con Kovalainen, Button e Rosberg è stato differente, ma ho imparato da ognuno di loro ed è stata una sfida”.

Ma per quale motivo il 31enne è meglio degli altri? Secondo il #44 il segreto starebbe tutto nella comunicazione. Il nordico, infatti, non sarebbe geloso delle proprie informazioni, ciò significa una generazione continua di scambi d’idee e sensazioni all’interno del garage. “Non ci nascondiamo nulla”, ha sostenuto Hamilton. “Tra noi non ci sono trucchetti e lui è una persona fantastica”.

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas (©Getty Images)

Chiara Rainis