Superbike, Sykes non corre a Portimao: il comunicato ufficiale

BMW annuncia che Sykes non sarà in gara a Portimao. Come a Jerez ci sarà Laverty a guidare la sua M 1000 RR. L’inglese tornerà in Argentina.

Tom Sykes
Tom Sykes, pilota del team BMW Motorrad WorldSBK (Getty Images)

Dopo aver saltato Jerez, Tom Sykes salterà anche il round Superbike a Portimao. Il pilota inglese non ha ancora superato l’infortunio rimediato a Montmelò.

In Catalogna aveva accusato una commozione cerebrale in seguito a una brutta caduta e non è stato dichiarato idoneo per correre in Portogallo. Il campione del mondo SBK 2013 a questo punto tornerà in pista per gli ultimi appuntamenti del calendario, in Argentina (15-17 ottobre) e Indonesia (19-21 novembre).

Il team BMW Motorrad WorldSBK, come a Jerez, anche a Portimao utilizzerà Eugene Laverty come sostituto di Sykes. L’esperto pilota nord-irlandese ha un contratto con la casa di Monaco di Baviera, anche se ha iniziato questa stagione con RC Squadra Corse. Quest’ultima, tuttavia, sta avendo dei problemi ed è assente da dopo il round di Donington. Forse non rivedremo ancora la struttura italiana in pista in questo 2021.

Laverty, come Sykes, non ha ancora una sella per il prossimo anno. Cercherà di dare il massimo con la M 1000 RR a Portimao anche per cercare di ottenere una sistemazione. A Jerez ha ottenuto un undicesimo e un dodicesimo posto, in Portogallo proverà a fare meglio.

Comunicato ufficiale BMW sull’assenza di Tom Sykes a Portimao, dove correrà Eugene Laverty