MotoGP Misano, prove libere 3: tempi e classifica. Cade Valentino Rossi

La terza sessione di prove libere a Misano si chiude con il best lap di Pecco Bagnaia. Caduta di Valentino Rossi nelle fasi iniziali.

La caduta di Valentino Rossi durante le prove libere del Gran Premio di San Marino a Misano Adriatico
La caduta di Valentino Rossi durante le prove libere del Gran Premio di San Marino a Misano Adriatico (Foto Twitter/MotoGP)

Il sabato del Gran Premio di San Marino inizia all’insegna del sole dopo la pioggia del venerdì. Invasione d moscerini in pista che stanno dando qualche fastidio ai piloti in pista. Casco speciale per Valentino Rossi che in occasione di questo round a Misano sfoggia un fiocco rosa in onore della figlia che nascerà fra qualche mese. Il Dottore rimedia anche una caduta fra la 13 e la 14 ma fortunatamente nulla di grave. Caduta anche per Miguel Oliveira alla curva 10 del Tramonto, nel finale finisce a terra anche Danilo Petrucci.

Maverick Vinales con l’Aprilia RS-GP si conferma subito arrembante sul tracciato adriatico, forte della due giorni di test privati tenuti qualche settimana fa. L’alfiere ex Yamaha firma un buon 1’32” basso ma viene scavalcato dal leader del Mondiale Fabio Quartararo, fortemente intenzionato a consolidare la leadership in classifica dopo la timida prestazione di Aragon che ha permesso agli inseguitori di riavvicinarsi.

Nel time attack finale a spuntarla è proprio Pecco Bagnaia in 1’31″9 davanti al rivale francese della Yamaha che insegue a 39 millesimi. A seguire Jack Miller, Joan Mir, le Aprilia di Vinales ed Espargarò. Nei primi dieci, e quindi nel Q2 direttamente, anche le Ducati di Zarco e Martin. Dentro anche Rins e Pol Espargarò.

POS#RIDERGAP
1
63
F. BAGNAIA
1:31.936
2
20
F. QUARTARARO
+0.039
3
43
J. MILLER
+0.153
4
36
J. MIR
+0.200
5
12
M. VIÑALES
+0.264
6
41
A. ESPARGARO
+0.371
7
42
A. RINS
+0.388
8
5
J. ZARCO
+0.428
9
44
P. ESPARGARO
+0.480
10
89
J. MARTIN
+0.491