Maverick Vinales: “Serve tempo per andare forte con Aprilia”

Maverick Vinales conclude il primo week-end di gara con Aprilia al 18° posto. A Misano continuerà a raccogliere dati utili.

Maverick Vinales (foto Aprilia)

Maverick Vinales ha concluso il suo primo Gran Premio in sella alla Aprilia RS-GP21 con un 18° posto che conta poco in termini di prestazione. L’obiettivo da qui a Valencia è raccogliere dati utili per sistemare la moto e indicare la miglior strada per l’evoluzione del modello 2021, macinare chilometri per capire come adattarsi nello stile di guida e andare forte come il suo compagno di squadra Aleix Espargarò. Il distacco dal vincitore è di 27 secondi, 18 secondi dal compagno di box.

Ma il pilota di Roses può ritenersi soddisfatto per la sua prima uscita, considerando che tra pochi giorni potrà rimettersi al lavoro nel Gran Premio di Misano. “Il giudizio è positivo, alla fine per noi è molto importante aggiungere chilometri. È stato interessante vedere in gara dove devo migliorare, dove ero forte. Ho visto lati positivi e negativi. Non avevo il passo di quelli davanti, ma piano piano arriveremo. Alla fine si tratta di guadagnare chilometri e capire la moto. Penso che la moto abbia un grande potenziale, semplicemente devi capirla e guidarla correttamente”.

A Misano per continuare a raccogliere dati

Non è un lavoro semplice, richiede tempo e dedizione, a Misano non può porsi nessun obiettivo diverso che raccogliere informazioni. “L’obiettivo è raccogliere dati utili per capire come posso andare più veloce. Per fortuna abbiamo la prossima gara tra sei giorni, è fantastico”. Ma partire dalle retrovie rallenta il lavoro di familiarizzazione con la RS-GP. “Partendo così indietro nel primo giro perdi molto tempo, questo è chiaro. Perdi più di un secondo al giro, ma sono riuscito a concentrarmi. E quando sono riuscito a fare il mio ritmo, che non era poi così male, ero abbastanza vicino ai primi. Ma ci sono punti da migliorare e devo capire meglio la moto, ovviamente”.

Soprattutto in ingresso curva deve modificare il suo stile di guida, su questo dovrà metterci molto di suo. “La squadra deve capirmi e io devo capire con loro. Con le sessioni di 40 minuti dobbiamo essere veloci – ha concluso Maverick Vinales -, è complicato perché tutti vanno veloci, ma passo dopo passo ci arriveremo, ne sono sicuro”.

Maverick Vinales (foto Aprilia)