MotoGP Aragon, Prove Libere 2: tempi e classifica finale

La seconda sessione di prove libere vede al comando la Ducati di Jack Miller. Per l’accesso alla Q2 sarà decisiva la terza sessione di qualifiche.

Tecnici Ducati nel box di Aragon (foto Twitter)

Il Gran Premio di Aragon prosegue con la seconda sessione di prove libere. Temperature dell’asfalto sensibilmente più alte e che toccano i 44° C. Si comincia subito con una caduta di Marc Marquez che fortunatamente non riporta nessuna conseguenza fisica. Il campione della Repsol Honda non è ancora in forma smagliante dopo l’incidente di Jerez 2020 ed è spesso costretto ad infiltrazioni antidolorifiche prima della gara. Il senso antiorario del MotorLand può però giocare a suo favore come già accaduto al Sachsenring. Caduta anche Pecco Bagnaia nel tentativo di superare Luca Marini.

L’asfalto è abrasivo e con poco grip, le alte temperature rendono difficile abbassare i tempi del mattino, ma nel finale tutti in pista per il time attack finale con la gomma morbida al posteriore, ad eccezione di qualche caso isolato come Miguel Oliveira e Marc Marquez che l’ha usata all’inizio. Problemi per Fabio Quartararo che a quanto pare è stato punto da un insetto sotto il casco. E’ Jack Miller a firmare il best lap in 1’47″6 davanti ad Aleix Espargarò e Cal Crutchlow raccolti in meno di tre decimi. 4° crono per Jorge Martin seguito da Pecco Bagnaia e Fabio Quartararo. Bene Enea Bastianini che centra la top-10 provvisoria.

POS#RIDERGAP
1
43
J. MILLER
1:47.613
2
41
A. ESPARGARO
+0.273
3
35
C. CRUTCHLOW
+0.284
4
5
J. ZARCO
+0.375
5
89
J. MARTIN
+0.410
6
63
F. BAGNAIA
+0.419
7
20
F. QUARTARARO
+0.421
8
30
T. NAKAGAMI
+0.444
9
23
E. BASTIANINI
+0.473
10
44
P. ESPARGARO
+0.553