Bagnaia sollevato: “Che liberazione, vado forte dopo uno dei GP peggiori”

Il venerdì positivo di prove libere del Gran Premio di Aragon ha ridato forza a Pecco Bagnaia dopo la gara di Silverstone da cancellare

Pecco Bagnaia in pista nelle prove libere del Gran Premio di Aragon di MotoGP 2021 ad Alcaniz
Pecco Bagnaia in pista nelle prove libere del Gran Premio di Aragon di MotoGP 2021 ad Alcaniz (Foto Ducati)

“Sono contento, è stata una bella giornata”. Basta il sesto posto conquistato nelle prove libere del Gran Premio di Aragona a restituire il sorriso a Pecco Bagnaia.

E la fiducia in se stesso, dopo l’ultimo appuntamento in Gran Bretagna che si era trasformato in un autentico incubo, da archiviare il più in fretta possibile. “Essere veloce qui è stata una liberazione, perché a Silverstone ho vissuto uno dei peggiori weekend della mia vita”, ha dichiarato al termine del venerdì sul Motorland di Aragon.

L’assetto della Ducati è già ideale, anche se siamo soltanto all’inizio del weekend di gara: “Non voglio che mi si tocchi niente sulla moto, perché è perfetta, è la prima volta che entro in pista ed è a posto”, afferma il torinese. L’auspicio è solo che non si ripresentino più quei problemi con le gomme che hanno tormentato la sua ultima gara: “Abbiamo fiducia nella Michelin e speriamo che non capiti più”, taglia corto Bagnaia.

Ducati festeggia il miglior tempo per Jack Miller

Ancora meglio è andata al suo compagno di squadra Jack Miller, esaltato per il miglior tempo di giornata: “Sembra che siamo tornati ad avere un buon feeling con questo tracciato, che è veramente vario”, afferma l’australiano. “La moto sta andando bene e abbiamo margini di miglioramento. Iniziare così fin da stamattina e vedere questi miglioramenti al pomeriggio è stato molto positivo. Non vedo l’ora di giocare con la messa a punto. Sappiamo cosa vogliamo migliorare per domani”.

Nelle sue parole non manca anche un elogio all’amico Cal Crutchlow, autore oggi del terzo tempo. “Chiacchieriamo sempre nel motorhome: lui ha un tocco di follia, tanto che non si sa mai cosa può tirare fuori”, racconta Jackass. “Come ha fatto oggi: è stato davvero veloce. Restare fuori per cinque mesi e poi fare questa prestazione è impressionante. La follia è il nostro comune denominatore, ci attraiamo per questo”.

Jack Miller in pista nelle prove libere del Gran Premio di Aragon di MotoGP 2021 ad Alcaniz
Jack Miller in pista nelle prove libere del Gran Premio di Aragon di MotoGP 2021 ad Alcaniz (Foto Ducati)

LEGGI ANCHE —> Marquez-Crutchlow, lampi di classe ad Aragon. Si rivede Miller: l’analisi