L’impresa di Johann Zarco: viaggio pazzesco su una Ducati di 30 anni fa

Johann Zarco tenta un’impresa incredibile a bordo di una Ducati del 1981 presa in prestito da un amico giornalista.

Johann Zarco (foto Instagram)

Molti piloti della MotoGP, e non solo, non hanno la licenza di guida su strada e molti evitano di prenderla per non correre dei rischi. Alcuni lo fanno semplicemente per assolvere a determinati impegni commerciali con le proprie fabbriche. Ad esempio Marc Marquez ha preso la patente A2 nel 2019, Jonathan Rea alcune settimane fa… E tra coloro che hanno una patente motociclistica sono davvero pochi quelli che si azzardano a circolare “on the road”, probabilmente perché lo richiede una particolare clausola del loro contratto.

Il viaggio di Johann Zarco

Johann Zarco non rientra fra questi. Il pilota francese del team Pramac Racing ha nel suo garage una Ducati Multistrada Pikes Peak che ha ricevuto in dono dalla casa italiana quasi due anni fa, con la quale ha già compiuto diversi viaggi. In questo fine settimana la carovana del Motomondiale si sposterà al MotorLand di Aragon e il pilota ha deciso di arrivarci in sella alla sua vecchia moto (ma tenuta bene), coprendo la distanza dal sud della Francia ad Alcaniz. Ha preso in prestito una Ducati 900 SS Darmah del 1981 dal suo buon amico Adrian Parassol, un giornalista che non ha esitato un secondo a prestargli la sua due ruote.

Sui social l’amico di Johann Zarco lancia la sfida ai suoi colleghi, non senza un pizzico di fierezza per l’impresa che sta svolgendo il pilota Ducati. “Chi in MotoGP ha le uova e la passione per fare una cosa del genere? Mi scuso in anticipo se è in ritardo per le FP1”, ha scritto Adrian Parassol sui suoi social condividendo le prime foto del viaggio di Zarco sulla sua Darmah, dotata di motore da 69 CV e cerchi in magnesio. Per raggiungere la destinazione impiegherà almeno una giornata. Dalle foto sembra che il francese sia sorridente ed entusiasta di questa nuova avventura su una Ducati…

Johann Zarco (getty images)