MXGP, Tony Cairoli rallenta sulle balle di paglia

Tony Cairoli 5° nella tappa in Turchia. In Gara 2 un episodio spiacevole gli nega la salita sul podio di Afyonkarahisar.

Tony Cairoli

Tony Cairoli è costretto a rallentare la sua corsa in classifica nell’ottavo round del Mondiale di Motocross tenutosi sulla pista di Afyonkarahisar, in Turchia. Dopo la lunga pausa estiva il campione del team KTM Red Bull Factory Racing ha segnato il nono tempo nel turno cronometrato. Partenza senza grandi cambiamenti per la posizione, ha trovato progressivamente il suo ritmo risalendo in breve fino alla settima piazza, ha sorpassato Gajser e Coldenhoff, fino ad arrivare in quinta posizione, con un notevole distacco dai primi quattro.

Nella seconda gara è risultato terzo alla prima curva, ma al termine del primo giro era quinto. Tony Cairoli ha ingaggiato un bel duello prima con Febvre e poi con il compagno di squadra Prado, ma mentre tentava l’affondo decisivo ha centrato due balle di fieno che erano state spostate da un avversario transitato precedentemente sul traguardo. Finito a terra si è prontamente rialzato andando a tagliare il traguardo in quinta posizione e aggiungendo 32 punti alla sua classifica iridata.

Tony rallenta la corsa alla leadership

Resta l’amaro in bocca per il podio mancato, ma bisogna evidenziare la grinta profusa nell’intera giornata di questa tappa MXGP. E la classifica lo lascia ancora in piena corsa per un possibile titolo mondiale, con 26 lunghezze di distanza dal leader Tim Gaser. “Nel complesso sono abbastanza contento perché la mia velocità era buona – ha dichiarato Tony Cairoli -. Nella prima manche, dopo una brutta partenza, ho rimontato fino al quinto posto. Sappiamo che la partenza è molto importante su una pista come questa, dove può essere difficile sorpassare e anche se avevo un buon ritmo, non sono riuscito a fare meglio del 5° posto”.

In gara 2 un colpo di sfortuna lo ha costretto a perdere punti preziosi. “Mi sentivo meglio all’inizio della seconda manche ed ero davanti con Jorge e Tim; stavo provando a superare Jorge ma è stata piuttosto dura. Ad un certo momento ci ero molto vicino ma sfortunatamente, quando sono saltato, ho visto che qualcuno aveva buttato delle balle di fieno in mezzo alla pista. Sono caduto abbastanza duramente e ho perso due posizioni, terminando al 5° posto. Non è stata la giornata migliore, ma non mi sono infortunato e ci sono ancora molte gare da correre davanti a noi”.

Tony Cairoli