Toprak Razgatlioglu: “Contro Jonathan Rea non sarà facile”

Toprak Razgatlioglu vince la prima manche a Magny-Cours e si porta al comando del Mondiale. Oggi proverà l’allungo su Jonathan Rea.

Toprak Razgatlioglu (foto Instagram)

Toprak Razgatlioglu vince il primo round francese e conquista la leadership in classifica a +5 su Jonathan Rea. Il week-end francese potrebbe essere utile per allungare ulteriormente sul rivale della Kawasaki, imponendo il suo ritmo nei 21 giri. “Le gomme hanno subito un forte calo, ma non è stato un problema, il mio passo è stato costante. So di aver usato la stessa gomma di Jonathan al posteriore”.

Il punto forte del turco della Yamaha è proprio la capacità di riuscire a sfruttare le gomme meglio degli avversari, tanto da concedersi il lusso di tagliare il traguardo con uno stoppie. A dimostrazione che nella prima manche di Magny-Cours ha scavato un autentico vuoto sul diretto inseguitore Rea. “Non è stato facile e nei primi giri ho pensato che sarebbe stata una gara dura. Con il passare dei giri ho corso un po’ più rilassato e ho visto che il gap si allargava. Mi sono anche concentrato sui miei tempi e sono rimasto coerente – ha spiegato Toprak Razgatlioglu -. Ho visto che avevo un vantaggio di 3-4 secondi e mi sono detto che dovevo tagliare il traguardo in stoppie”.

Nonostante il trionfo senza discussioni il pilota turco della Yamaha pensa di poter migliorare qualche dettaglio della sua R1 e perfezionare il proprio passo gara. “Miglioriamo ogni gara… La squadra mi conosce e lavoriamo bene insieme. Ma ho bisogno di qualcosa in più per domani, Jonathan sarà molto forte e veloce”. La sfida contro Johnny è pronta a riaccendersi. “La Kawasaki è, anche qui, un’ottima moto, ma il problema è che penso che oggi siamo stati veloci, anche in termini di tempi sul giro, non come nel 2019. Ricordo che nella Superpole Race del 2019 correva a 37.0, in questa gara ho fatto un 36.9. Quest’anno il circuito offre anche un grip migliore”.

Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu (foto Instagram)