Ferrari doppiata, Leclerc: “Non sono felice”. Sainz: “Non si ripeta mai più”

Il Gran Premio d’Olanda ha regalato alla Ferrari un risultato che né Charles Leclerc, né Carlos Sainz considerano esaltante

Charles Leclerc ai box del Gran Premio d'Olanda di F1 2021 a Zandvoort
Charles Leclerc ai box del Gran Premio d’Olanda di F1 2021 a Zandvoort (Foto Ferrari)

La Ferrari si rassegna: più di così, al Gran Premio d’Olanda, non si poteva proprio fare. Il risultato è stato un quinto e un settimo posto, con entrambe le vetture giunte doppiate al traguardo.

Un risultato non certo esaltante per il Cavallino rampante, che ha chiuso addirittura dietro alla Alpha Tauri di Pierre Gasly. L’avversario francese si è dimostrato troppo veloce per la Rossa del Piccolo principe.

Leclerc più lento della Alpha Tauri

“Era impossibile raggiungere Pierre”, ammette il monegasco ai microfoni di Sky Sport. “Abbiamo provato ad utilizzare più a lungo le gomme morbide per trarne vantaggio a fine gara, ma non è servito a niente. In assoluto, forse il nostro passo era superiore al suo, però qui è molto difficile superare. Forse c’era un’opportunità alla partenza, ma mi sono ritrovato bloccato e non ho voluto assumermi troppi rischi. Dovevamo portare a casa punti oggi e l’abbiamo fatto, soprattutto rispetto alla McLaren. Questo è il lato positivo”.

La condotta di gara, dunque, soddisfa Leclerc, ma l’esito finale certamente no: “È un quinto posto, non sono molto felice di finire in questa posizione, ma della prestazione sì”.

Per Sainz è andato tutto storto

Figuriamoci cosa dovrebbe dire Carlos Sainz, che non è andato oltre la settima posizione, scavalcato anche da Fernando Alonso proprio nel passaggio finale, al termine di una corsa che lui stesso ha descritto come una specie di incubo.

“La mia gara è stata molto difficile”, racconta il madrileno. “Non capisco il perché, è la prima volta che mi succede. Ero molto lento, non avevo il pieno feeling con la macchina, dal primo all’ultimo giro. La vettura scivolava tanto davanti e dietro, le gomme si usuravano eccessivamente, certamente più di quanto mi aspettassi e più di quelle di Charles. Per me doveva essere una gara all’attacco per prendere Gasly e Leclerc, invece ho passato tutta la domenica a guardarmi negli specchietti, e poi ho subìto il sorpasso. Dovremo analizzare fin da stasera l’accaduto, per fare in modo che non si ripeta più”.

La Ferrari si prepara per Monza

Questa tappa amara di Zandvoort va messa il più in fretta possibile dietro le spalle. Anche perché tra una sola settimana si torna in Italia, per il Gran Premio di casa a Monza, appuntamento che entrambi i ferraristi attendono con impazienza.

“Qui è stato tutto bello, ma Monza è qualcosa in più”, conferma Charles. “Quest’anno non sarà facile, ma arrivare in quel circuito e sentire tutto il sostegno dei tifosi sarà bellissimo. Daremo il massimo e vedremo come andrà”. Gli fa eco Carlos: “Sarà un weekend speciale, sicuramente me lo ricorderò per tutta la vita. Voglio divertirmi, voglio ricordarmi tutto quello che succederà”.

Charles Leclerc in pista nel Gran Premio d'Olanda di F1 2021 a Zandvoort
Charles Leclerc in pista nel Gran Premio d’Olanda di F1 2021 a Zandvoort (Foto Ferrari)

LEGGI ANCHE —> Mattia Binotto guarda in faccia la realtà: “Questa Ferrari ha dei limiti”