Wolff non ha più dubbi: “Abbiamo scelto il secondo pilota della Mercedes”

Toto Wolff si sbilancia: per la prima volta rivela di aver deciso il compagno di Lewis Hamilton alla Mercedes per il 2022

Il team principal Toto Wolff
Il team principal Toto Wolff (Foto Steve Etherington/Mercedes)

“Sì, abbiamo deciso”. Per ben due volte, durante la conferenza stampa successiva alle qualifiche del Gran Premio del Belgio, ad una domanda diretta dei giornalisti il team principal della Mercedes, Toto Wolff, si è detto sicuro.

La scelta del secondo pilota della Freccia nera per il 2022, ovvero del prossimo compagno di squadra di Lewis Hamilton, è stata presa. Peccato che non sia ancora giunto il momento di comunicarla al grande pubblico, di rivelare chi sia il prescelto tra i due candidati: l’attuale portacolori Valtteri Bottas e il giovane del vivaio George Russell.

La qualifica magica di Russell non c’entra

Ma a far pendere l’ago della bilancia non è stato l’exploit del sabato dello stesso Russell, capace di qualificarsi in prima fila con la mediocre Williams e di stare davanti addirittura al grande Hamilton. “Quello non fa nessuna differenza”, ha tagliato corto Wolff. “Sappiamo di cosa sia capace George. È stato straordinario sia nelle categorie inferiori che con la Williams che con noi in Bahrain l’anno scorso. Se avessi avuto bisogno ancora di una prova allora qualcosa sarebbe stato sbagliato. Ma la decisione prende in considerazione altri fattori. Vedremo”.

Ciononostante anche il boss del team campione del mondo in carica ha rivolto un grande plauso al pilota britannico: “Alla Source ha guadagnato molto tempo su tutti gli avversari, perché è l’unico che è riuscito a prendere l’apice”, ha spiegato. “Questo è un merito della sua guida, ma anche del giusto assetto e della temperatura di esercizio giusta delle gomme. Si è impegnato molto alla Eau Rouge e la macchina è sembrata ottima nel corso di tutto il resto del giro. La Williams ha affrontato le qualifiche in modo rischioso ma molto intelligente, compiendo due giri di cui il primo in difesa. Si sono presi un rischio e hanno avuto ragione. Ma serviva un pilota per sfruttare tutto il potenziale del pacchetto, e ne hanno uno brillante, giovane, che ha compiuto un giro brillante”.

Wolff stima entrambi i contendenti

Prima di sbilanciarsi sull’annuncio della coppia dei piloti per la stagione che verrà, la Mercedes ha fatto capire che la sua intenzione è quella di sistemare entrambi i piloti. Se Bottas si ritrovasse appiedato dalla scuderia anglo-tedesca, potrebbe cercare un sedile alternativo o alla stessa Williams, oppure alla Alfa Romeo, a cui è stato accostato.

“Se la decisione fosse stata facile, l’avremmo presa prima”, conclude Wolff. “Conosciamo Valtteri e George, entrambi fanno parte della nostra famiglia e li stimiamo. Con ogni schieramento ci sono pro e contro, ma alla fine non esiste la decisione perfetta. Dobbiamo solo gestire bene la situazione, con chiunque guiderà la Mercedes l’anno prossimo, e assicurarci che il programma sia entusiasmante”.

George Russell parla con Max Verstappen dopo le qualifiche del Gran Premio del Belgio di F1 2021 a Spa-Francorchamps
George Russell parla con Max Verstappen dopo le qualifiche del Gran Premio del Belgio di F1 2021 a Spa-Francorchamps (Foto John Thys – Pool/Getty Images)