Dennis Foggia, il team Leopard chiarisce il “caso” del padre: il comunicato

Dennis Foggia e il team Leopard Racing vivono un momento difficile a livello di rapporti personali. La squadra ha emesso un comunicato.

dennis foggia
Dennis Foggia (Getty Images)

Avevano sorpreso le parole di Dennis Foggia dopo il Gran Premio d’Austria. Infatti, il pilota Moto3 aveva raccontato che il team Leopard Racing aveva impedito al padre di essere presente nel paddock.

Oltre a questo, aveva detto di non voler continuare a correre con l’attuale squadra nel 2022 e puntare al passaggio in Moto2. Grande tensione nel box, anche se il 20enne romano cerca di concentrarsi sul dare il massimo in pista.

Oggi il team Leopard Racing ha voluto rispondere alle dichiarazioni di Foggia. Nel comunicato ufficiale si legge quanto segue:

«Abbiamo negato al padre di Dennis Foggia l’accesso al box e al camion. Non gli abbiamo tolto il pass e neppure vietato l’accesso al paddock. Abbiamo preso questa decisione a causa di diverse situazioni in cui Fabio Foggia ha minato l’armonia del team. Inoltre, quanto detto da Dennis pubblicamente avrebbe dovuto restare privato, come da contratto».

Il comportamento di Fabio Foggia è stato ritenuto negativo dal team e pertanto è nato tale provvedimento. Nella nota viene aggiunto:

«Questa decisione è stata presa pensando al bene del team, che ha dato sempre il massimo per Dennis e continuerà a farlo. Con questa squadra lui ha ottenuto i suoi migliori risultati. Vogliamo chiudere la vicenda con questo comunicato».

Dennis Foggia
Dennis Foggia (Getty Images)