Red Bull ribadisce la propria strategia: “Ecco cosa faremo”

La Red Bull non vuole rinunciare al mondiale 2021 e rivela il suo piano di sviluppo da qui al gran finale di Abu Dhabi.

Christian Horner (©Getty Images)

Se in Mercedes hanno, almeno in apparenza, deciso di interrompere l’evoluzione della W12 per dedicarsi al progetto 2022, in Red Bull la storia è diversa. I vertici lo avevano detto da subito e giunti al giro di boa lo hanno ribadito. A Milton Keynes non molleranno e anche se a causa dei colpi di scena degli ultimi due round hanno perso la vetta di entrambe le classifiche, l’unico obiettivo che hanno nella testa è il mondiale. Tornare a conquistare quelle coppe prestigiose che mancano dal 2013. E quale occasione più ghiotta se non questo campionato ponte verso la rivoluzione tecnica, l’ultimo da cliente Honda?

“Non è nella nostra cultura rinunciare ad una stagione”, ha affermato combattivo il boss Christian Horner a Motorsport.com. “Ogni corsa per noi è un’opportunità e se questo significa che i ragazzi devono lavorare più duramente, qualche ora in più, allora sono tutti assolutamente pronti per questa sfida”.

Il team si pentirà della scelta di seguire due programmi?

Proseguire con l’evoluzione della monoposto a differenza di quanto fatto dalla scuderia di Stoccarda potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio. Avere un piede in due scarpe non sempre è l’approccio ottimale se si vuole creare qualcosa di solido sul lungo periodo. D’altro canto però, il 2021 ha assunto alcuni tratti troppo favorevoli per l’equipe austriaca da essere ignorati.

“Non posso giudicare le altre realtà senza avere dati a disposizione. Di conseguenza quello che posso fare è concentrarmi sulle nostre operazioni”, ha aggiunto definendosi soddisfatto della strategia adottata, decisamente meno attenta al budget cap rispetto alla rivale.

“Ovviamente, se saranno due secondi davanti a noi nella prima gara del prossimo anno, sarà deludente, ma sento che abbiamo trovato l’equilibrio giusto”, ha chiosato fiducioso.

Mercedes e Red Bull (Photo by Peter Fox/Getty Images

Chiara Rainis