Zarco avverte il suo compagno Martin: “Hai vinto tu, stavolta tocca a me”

Zarco subito a suo agio sul circuito della Stiria. Il ducatista è stato complessivamente il più veloce nella prima giornata d’azione.

Johann Zarco (©Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

In un weekend austriaco caratterizzato dalla vicenda Vinales Johann Zarco ha voluto immediatamente mettere i puntini sulle i. Il rider Pramac ha fermato il cronometro sull’1’22″827 al mattino, mentre al pomeriggio sull’asfalto bagnato dalla pioggia copiosa caduta durante il secondo turno della Moto 3, il francese si è dovuto accodare alla KTM di Lecuona firmando un 1’30″917.

“Il tempo di stamane è venuto perché le condizioni erano molto buone”, ha ammesso imputando alla scelta della gomma soft il risultato di sessione.

Un aiuto è certamente arrivato dal GP della scorsa settimana, che ha consentito al team satellite della Ducati di prendere le misure ad un tracciato sempre ostico per le due ruote. “Avendo fatto parecchi giri e accumulato esperienza e informazioni dalla corsa del fine settimana passato, sono stato capace di essere competitivo abbastanza in fretta”.

Il confronto con il nuovo che avanza

E proprio nel primo appuntamento al Red Bull Ring è arrivata una sorpresa. Quella di Jorge Martin. L’iberico, appena giunto dalla Moto2 si è portato a casa la vittoria, dando inevitabilmente fastidio al compagno di squadra ormai navigato.

“All’inizio quando il tuo team mate, specie se è un debuttante, fa meglio di te, ti sconforta, poi però in quel frangente sono andato al podio con Campinoti e Dall’Igna e mi sono tranquillizzato. Ho superato il momento negativo e sono riuscito a gioire per per lui e per l’equipe”, il suo ricordo di domenica.

Passato lo smarrimento per lo smacco subito e ritrovata la verve per affrontare un nuovo impegno il 31enne di Cannes ha ribadito di essere concentrato solo su sé stesso e sui propri target.

“Adesso devo vincere io. Lui avrà tempo di farlo, ma dopo di me!”, ha avvisato il vicino di box.

Johann Zarco (Foto Pramac)

Chiara Rainis