Ferrari, un’altra brutta notizia: motore da buttare, ecco che succederà ora

Brutte notizie in casa Ferrari. L’incidente con Stroll ha danneggiato il motore della SF21 di Leclerc. E ora dovrà essere sostituito

Leclerc nel weekend in Ungheria (Foto Bryn Lennon/Getty Images)

Piove sul bagnato in casa Ferrari. Non arrivano infatti buone notizie per Charles Leclerc, uscito praticamente dopo poche centinaia di metri a causa dell’incidente con Lance Stroll, che lo ha centrato alla prima curva dopo che era finito sull’erba.

Leclerc, power unit da buttare

Il botto subìto dal monegasco all’Hungaroring purtroppo ha portato esiti nefasti per la SF21 del pilota. La Ferrari infatti ha comunicato che la power unit è stata irrimediabilmente compromessa. Insomma, il motore è da buttare. E in pratica dalla prossima gara si dovrà necessariamente montare la terza unità.

Cosa succede? Che ogni pilota ha tre unità e difficilmente Leclerc potrà terminare la stagione con questa power uniti. E dalla quarta unità utilizzata, per regolamento, scatteranno le penalità in griglia di partenza.

Che la situazione per la power unit Ferrari fosse critica lo si era capito da subito, visto l’ampio squarcio che si era aperto sulla fiancata della SF21 del monegasco. Il precedente di Max Verstappen a Silverstone però aveva fatto sperare in un altro “miracolo”. Che invece non c’è stato. E per la Ferrari sono dolori.

Il comunicato della Ferrari

“Dopo i controlli effettuati ieri a Maranello sulla SF21 numero 16”, si legge nella nota emessa dal Cavallino, “è emerso che il motore è stato irrimediabilmente danneggiato nell’impatto con la Aston Martin di Lance Stroll e non potrà più essere riutilizzato. Per la Scuderia Ferrari e per il pilota monegasco si tratta dunque di un ulteriore danno, non soltanto economico ma anche sportivo, visto che è assai probabile che nel prosieguo della stagione (mancano ancora 12 weekend di gara al termine del campionato) la squadra possa essere costretta a montare sulla SF21 di Charles una quarta ICE, con conseguente penalità sulla griglia di partenza”.

Charles Leclerc nella conferenza stampa alla vigilia del Gran Premio d'Ungheria di F1 2021 a Budapest
Charles Leclerc nella conferenza stampa alla vigilia del Gran Premio d’Ungheria di F1 2021 a Budapest (Foto Florion Goga – Pool/Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Jacques Villeneuve stronca la Ferrari: “Hanno fatto un gran casino”