Dovizioso, Aprilia non si arrende: Rivola si espone sul futuro

Rivola non nasconde le ambiziosi di Aprilia per il futuro in MotoGP e neanche la volontà di continuare la collaborazione con Dovizioso.

Massimo Rivola
Massimo Rivola (Getty Images)

Aprilia è cresciuta nel 2021 e vuole continuare a farlo, per diventare finalmente al livello dei top team della MotoGP. È un percorso che richiede ancora del tempo, però la strada intrapresa sembra quella giusta.

Aleix Espargarò sta riuscendo a ottenere buoni risultati in questo campionato, con sette piazzamenti in top 10 (i migliori sono due sesti posti) nelle nove gare disputate finora. Purtroppo sono anche arrivati due ritiri, ma possono capitare. Il team di Noale di fatto corre a una punta sola, perché Lorenzo Savadori è un rookie in MotoGP e non può dare lo stesso contributo del compagno di squadra. Viene dal mondo delle moto di serie e pertanto gli serve tempo.

LEGGI ANCHE -> Mir e Rins accontentati: Suzuki introduce una novità tecnica importante

Aprilia MotoGP, Rivola fiducioso per il futuro

Massimo Rivola in un’intervista a Motosprint ha confermato la volontà di progredire ancora per raggiungere livelli più alti di performance: «Non è abbastanza. Non siamo al livello in cui vorremmo essere, serve migliorare ancora. La moto ha una buona base, ma ci sono diverse aree in cui migliorare. Stiamo costruendo la nostra fiducia e l’abitudine a lottare per certe posizioni».

Il Gruppo Piaggio ha aumentato il budget a disposizione del team e questo è stato molto importante per crescere. L’amministratore delegato di Aprilia Racing indica quando spera di vedere la RS-GP costantemente davanti: «Se la curva di sviluppo si mantiene a questo livello, un paio di anni potrebbero essere sufficienti per lottare per vincere. È il nostro obiettivo».

Inevitabile parlare del ruolo di Andrea Dovizioso, che in questa stagione sta svolgendo alcuni test in sella all’Aprilia e dà alcune indicazioni alla squadra per lo sviluppo: «La sua esperienza è molto importante. Sono contento del suo apporto nei test. Mi auguro che il rapporto con lui possa proseguire anche in futuro, che si tratti di gareggiare o semplicemente di proseguire con i test. Ci ha impressionati».

Dovizioso Andrea
Andrea Dovizioso (foto Aprilia)