MXGP, Tony Cairoli a caccia di Tim Gajser: a Lommel per il sorpasso

Tony Cairoli conquista una vittoria nella seconda manche in Repubblica Ceca e si avvicina alla testa della classifica mondiale.

Tony Cairoli a Loket

Antonio Cairoli non smette mai di stupire e nel week-end di Loket, quinto round stagionale del campionato MXGP 2021, mette i piedi sul secondo gradino del podio. Su uno sterrato assai insidioso, dove la partenza risulta fondamentale, il nove volte campione del mondo conquista un 6° posto nella prima manche, la vittoria in gara-2. 40 punti che gli permettono di rimettersi in corsa per dare l’assalto alla leadership che ora dista appena 11 lunghezze.

Resta un po’ di amaro in bocca per l’errore compiuto nel week-end d’esordio in Russia, senza il quale potrebbe essere in testa al Mondiale. Ma il fuoriclasse siciliano sta riguadagnando quanto perso con la sua solita tenacia e costanza. Ha usato il turno delle prove libere per studiare il tracciato, ottenendo l’ottavo posto nel turno cronometrato. In gara-1 è transitato settimo dopo la prima curva, ma ha faticato a dettare il proprio ritmo dovendosi accontentare della sesta posizione. Nella manche successiva è partito subito alla grande prendendosi la testa del gruppo dopo due curve e involandosi verso la vittoria.

Prossimo appuntamento con la MXGP tra sette giorni sulla pista sabbiosa di Lommel, dove potrebbe regalare un altro grande risultato. “Sono contento del mio fine settimana, anche perché era una pista molto difficile. Se partivi bene, era facile finire sul podio, ma in caso contrario era difficile rimontare – ha raccontato Antonio Cairoli -. Sono rimasto deluso dalla prima manche, perché mi sono incasinato alla partenza ma il ritmo della seconda manche era buono e così anche le mie condizioni perché c’erano così tante buche. È un risultato positivo per il campionato; mi sento davvero bene quest’anno e mi sto godendo le mie corse. Sono costante e non vedo l’ora che arrivino le prossime gare.”

Tony Cairoli a Loket