Alonso parla della qualifica sprint: “Vi dico cosa bisogna fare”

Dopo il primo esperimento di Silverstone Alonso si è espresso sulla Sprint Qualifying indicando alla FIA alcune modifiche da apportare.

Fernando Alonso (©Getty Images)

Mentre molti esterni hanno storto il naso davanti al format stravolto del fine settimana inglese, i piloti sembrano aver apprezzato. Magari agevolati dal risultato ottenuto, ancora a caldo, Hamilton e Verstappen avevano espresso una certa soddisfazione per la modifica del programma, evidenziandone il carattere più avvincente. Unico punto interrogativo il mantenimento dell’FP2 al sabato mattina, definito dai protagonisti del mondiale, inutile.

Il parere del Samurai sulla nuova F1

Nello specifico Fernando Alonso ha parlato delle prove libere come di qualcosa di noioso, in quanto le squadre sono impegnate nei long run e non c’è alcun duello in pista, solamente una sfilata di monoposto.

“Il weekend rinnovato mi è piaciuto perché abbiamo offerto al pubblico spettacolo in tutte le giornate”, ha affermato a Motorsport.com lo spagnolo. “Dunque mi auguro che venga mantenuto e il venerdì reso più emozionante. Ad esempio si potrebbe dare un solo set di gomme ai piloti e concedergli un solo tentativo in qualifica, così da mettere tutti sullo stesso piano”, ha suggerito bocciando invece l’idea “griglia invertita” per la verità scartata sin dagli esordi dallo stesso Presidente della Federazione Jean Todt.

Per il 39enne sarebbe dunque necessario intervenire per rendere la sessione di qualifica meno scontata e in mano sempre ai soliti team. Mentre, al contrario di alcuni colleghi ha sostenuto l’importanza del secondo turno di prove libere utile per definire gli assetti con alto carico di benzina.

Come noto la prossima occasione in cui vedremo i driver darsi battaglia sotto questo sistema sarà Monza. Quindi seguirà un’altra verifica, al momento fissata per il Brasile, prima del giudizio finale. Qualora scuderie e driver dovessero ritenere la programmazione davvero migliorativa in termini di show e non penalizzante per la loro preparazione, la formula verrà adottata a partire dal 2022.

Fernando Alonso
Fernando Alonso (Foto Bryn Lennon/Getty Images)

Chiara Rainis