Tra Hamilton e Verstappen volano gli stracci. E Domenicali se la ride

Il presidente e amministratore delegato della Formula 1, Stefano Domenicali, è contento dello scontro tra Lewis Hamilton e Max Verstappen

Lewis Hamilton e Max Verstappen
Lewis Hamilton e Max Verstappen (Foto Lars Baron/Getty Images)

Il contatto, l’incidente, le polemiche, lo scambio di accuse reciproche. La Mercedes che difende il proprio pilota e la Red Bull che gli rivolge epiteti piuttosto pesanti.

Il Gran Premio di Gran Bretagna dello scorso weekend ha alzato oltre ogni limite il livello dello scontro per il titolo mondiale tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. E se le squadre e i piloti direttamente coinvolti si ritrovano improvvisamente immersi in un ambiente letteralmente infuocato, c’è invece un addetto ai lavori che gongola per la situazione che si è venuta a creare.

Si tratta di Stefano Domenicali, presidente e amministratore delegato della Formula 1, che vede davanti a sé la prospettiva di una corsa all’iride quantomai accesa e combattuta, oltre che ovviamente spettacolare e seguitissima. Senza timore che gli scontri e gli attacchi possano inquinare il clima agonistico.

La soddisfazione di Domenicali per il duello mondiale

“No, anzi, io sono contento di vedere un campionato dove i protagonisti vogliono dimostrare la propria supremazia”, risponde l’ex team principal della Ferrari ai microfoni della Gazzetta dello Sport. “Il fatto che ci sia questo tipo di tensione sportiva fa parte del gioco. Parliamo di squadre e piloti che sono in grado di controllare anche momenti emotivi forti”.

Naturalmente l’auspicio dell’organizzatore della massima categoria automobilistica è che i piloti siano nuovamente ai ferri corti sui circuiti ma senza incorrere in nuovi botti come quello di domenica a Silverstone: “Ovviamente, mi auguro che ci siano gare combattute sino all’ultima curva ma che episodi così non capitino più”, precisa Domenicali.

Laconico e di ovvia condanna, invece, il commento sugli insulti razzisti rivolti ad Hamilton sui social network dai soliti hater: “Non dobbiamo dare spazio a questa gente, non merita la nostra attenzione”.

Max Verstappen e Stefano Domenicali
Max Verstappen e Stefano Domenicali (Foto Mark Thompson/Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Wolff redarguisce la Red Bull: “Stanno esagerando con i toni”