Ricciardo prende in giro il compagno Norris. E lo insulta in italiano (VIDEO)

Daniel Ricciardo ha architettato un divertente scherzo contro il suo compagno di squadra alla McLaren, Lando Norris, dandogli dello “scemo”

Lando Norris e Daniel Ricciardo
Lando Norris e Daniel Ricciardo (Foto Lars Baron/Getty Images)

In un weekend di gara in cui la tensione nel paddock della Formula 1 è salita oltre ogni livello di guardia, per colpa dell’incidente tra Lewis Hamilton e Max Verstappen e delle successive polemiche, tanto da tagliarsi letteralmente con il coltello, c’è anche chi ha provato a sdrammatizzare la situazione con un sorriso.

Si tratta di Daniel Ricciardo, che a suon di battute e scherzi goliardici si è meritato nel corso degli anni la palma indiscussa di pilota più divertente della griglia di partenza del Mondiale a quattro ruote. Lo ha dimostrato una volta di più in questo fine settimana, a margine di un Gran Premio di Gran Bretagna, per l’appunto, davvero complicato.

L’australiano stava partecipando alle interviste dopo gara ai microfoni di Sky Sport, interrogato da Federica Masolin e da Davide Valsecchi, rispondendo in un ottimo italiano. Del resto, come tradisce anche il cognome, le sue origini riportano proprio al nostro Paese: il padre è messinese, mentre la famiglia della madre ha radici calabresi.

La gag in italiano tra Ricciardo e Norris

Al suo fianco c’era il suo compagno di squadra Lando Norris, che invece, da buon inglese, comprensibilmente non capiva una parola di quello che si stessero dicendo Daniel e i giornalisti. Vedendo la sua faccia confusa e interrogativa, a quel punto Ricciardo si è reso conto che c’era l’occasione per giocare uno dei suoi tiri mancini. E non se l’è fatto ripetere due volte.

Si è voltato verso Lando e gli ha chiesto, in italiano: “Sei scemo?”. Il suo vicino di box, non avendo ovviamente compreso il senso della domanda, ha risposto istintivamente: “Sì!”. E così lo scherzo è andato perfettamente a segno, per l’ilarità del pilota che lo aveva architettato ma anche di tutti i telespettatori che lo stavano osservando. Ancora una volta, l’ennesima dimostrazione di grande simpatia e carattere da parte del portacolori della McLaren.