Bottas pronto ad incassare il declassamento: “Prospettiva interessante”

Piuttosto che il ritiro Bottas sarebbe disposto a correre per un team da fondo griglia. La confessione del pilota Mercedes a Silverstone.

Valtteri Bottas (©Getty Images)

Il suo obiettivo è restare ancora in Mercedes, ma più passa il tempo meno la sua posizione appare solida. Nella stagione in cui avrebbe dovuto dare una prova di forza, Valtteri Bottas è scomparso. Anonimo sempre e comunque, anche quando è salito sul podio. A meno che tra l’Inghilterra e l’Ungheria non ci sia un risveglio è quanto mai probabile che nel 2022 sul sedile vicino a quello di Hamilton si siederà George Russell.

Il pulcino della Stella ha finora dimostrato di valere e meritarsi la promozione con la prestazione dello scorso anno al volante della W11 lasciata libera da Lewis in Bahrain, ma soprattutto con quelle messe in atto in questa stagione alla guida della mediocre FW43B.

Il #77 al posto di Raikkonen?

Per il momento l’elegante britannico nato a pochi chilometri da Cambridge preferisce nicchiare e rimandare al dopo estate le discussione, tuttavia il paddock mormora e sono in tanti a vederlo definitivamente con la tuta nera.

Qualora dovesse finire così per il driver di Nastola le strade sarebbero tre: il ritiro, la Williams e l’Alfa Romeo.

A proposito di un probabile ritorno a Grove, il biondo non è sembrato per nulla dispiaciuto. Le minori attese e pressioni, in fin dei conti, vanno a braccetto con il carattere nordico.

“Correrei con un’altra mentalità. Non lottando per il titolo e il successo in corsa, sarebbe qualcosa di inedito e interessante”, ha dichiarato ribadendo però di non volersi spostare. “Non ci fossero le condizioni per prolungare con il team di Stoccarda, mi guarderò in giro. Amo la F1 e credo di avere ancora dei campionati davanti”, ha chiosato determinato a non mollare.

Tra tutte le chiacchiere, quella relativa al Biscione suona alquanto fantasiosa, se non altro per il rapporto tra Hinwil e la Ferrari.

Valtteri Bottas in pista nelle prove libere del Gran Premio della Stiria di F1 2021 al Red Bull Ring
Valtteri Bottas (Foto Jiri Krenek/Mercedes)

Chiara Rainis