Italia campione d’Europa, la rivincita della Ferrari (che sfotte la Mercedes)

La finale degli Europei tra Italia e Inghilterra si è sentita anche nel paddock della Formula 1. Dove la vittoria ha esaltato la Ferrari

La nazionale italiana festeggia la vittoria dei campionati europei di calcio
La nazionale italiana festeggia la vittoria dei campionati europei di calcio (Foto Andy Rain – Pool/Getty Images)

Anche la Formula 1 ha seguito con attenzione la finale dei campionati europei di calcio, che ha visto ieri vincitrice l’Italia contro l’Inghilterra a Wembley. Anzi, si può dire che l’abbia addirittura giocata, sebbene a distanza.

Quello tra italiani e inglesi è infatti un vero e proprio derby, sentitissimo nel paddock del Mondiale a quattro ruote, dove le squadre si dividono quasi equamente: da una parte Ferrari e AlphaTauri, dall’altra McLaren, Williams e Aston Martin.

Mercedes e Red Bull tifano Inghilterra

E poi ci sono Mercedes e Red Bull, le due attuali contendenti per il titolo, che pur essendo di proprietà di gruppi stranieri (rispettivamente provenienti dalla Germania e dall’Austria) hanno la sede della scuderia proprio in Gran Bretagna, a Brackley e Milton Keynes.

E non hanno mancato di rimarcarlo, ieri, nelle ore che precedevano l’attesissimo match. L’omaggio dei Bibitari è stato quello di suonare l’inno nazionale dell’Inghilterra con il motore della loro monoposto.

Più provocatorio quello delle Frecce nere, che hanno stuzzicato direttamente la Ferrari, mostrando un furgone rosso, che portava impresso il marchio del Cavallino rampante, sul quale venivano appiccicati gli adesivi con l’ormai famigerata frase “It’s coming home” (ovvero, sta tornando a casa).

Ma l’Italia dà soddisfazione alla Ferrari

Sappiamo com’è andata a finire. Invece di tornare a casa, cioè in Inghilterra, la coppa è venuta nel nostro Paese. E la Ferrari si è presa la sua rivincita, twittando dopo i calci di rigore proprio all’indirizzo della Mercedes: “It’s coming to Rome, actually, it just arrived!” (ovvero, “Sta arrivando a Roma, in realtà, è appena arrivata!”).

La Scuderia di Maranello non è stata l’unica a tifare per gli azzurri: al coro si è unito ovviamente il nostro Antonio Giovinazzi, che ha scritto: “Quanto è straordinariamente bello essere italiani?”, ma anche il canadese Nicholas Latifi, che ha ricordato: “Io sono mezzo italiano!”.

E il prossimo weekend la Formula 1 torna proprio sul luogo del delitto, in Inghilterra, per il Gran Premio di Silverstone

La bandiera italiana sulla Ferrari
La bandiera italiana sulla Ferrari (Foto Paul Gilham/Getty Images)