Honda annuncia la svolta: cambio epocale entro il 2040

Honda fissa una data ben precisa per la svolta epocale. In programma vari progetti in collaborazione con altri colossi motoristici.

Honda (getty images)

Honda è il primo costruttore motoristico a fissare una data precisa per l’inversione di tendenza epocale. Entro il 2040 verranno prodotte solo auto elettriche, l’obiettivo è piazzarsi prima dei concorrenti sul mercato dell’elettrico, che sarà il settore in forte espansione del futuro prossimo, in linea con l’obiettivo imposto dal governo di zero emissioni entro il 2050.

La svolta elettrica della Honda , guidata dal neo amministratore delegato Toshihiro Mibe, riguarderà anche le motociclette. Nel prossimo triennio sono previsti tre nuovi modelli elettrici con l’obiettivo di toccare i 15 milioni di unità vendute entro il 2024. A dare manforte alla strategia aziendale saranno le alleanze, prima tra tutte quella raggiunta con Yamaha, Ktm e con l’italiana Piaggio con lo scopo di sviluppare uno standard tecnico per batterie intercambiabili per ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli.

Honda si aspetta a breve dei primi riscontri positivi dalla Prologue, ma non ha chiarito quale sia il segmento di riferimento. L’autonomia prevista viene definita “in linea con le Suv tradizionali”, senza fornire dati tecnici a riguardo. Verrà costruita sulla piattaforma realizzata da un progetto congiunto sviluppato con la General Motors, la quale fornirà anche le batterie Ultium. Sulla stessa base nascerà, nel 2024, anche una Suv a marchio Acura. In cambio la Honda fornirà alla GM la piattaforma e:Architecture per veicoli a emissioni zero.

Honda (getty images)