Aleix Espargarò traccia il suo bilancio di metà stagione

Aleix Espargarò traccia un primo bilancio stagionale dopo l’ottavo posto conquistato nel Gran Premio di Assen.

Aleix Espargarò (foto Aprilia)

Aleix Espargarò e Aprilia chiudono la prima parte del Mondiale con un altro buon risultato: 8° posto ad Assen a poco più di 4 secondi dal podio. Dopo essere partito dalla terza fila il pilota di Granollers è riuscito a tenere il passo dei diretti inseguitori, in un fine settimana in cui le Yamaha erano irraggiungibili.

Una prestazione comunque solida per Aleix che ha siglato il suo miglior tempo proprio nell’ultimo giro del GP di Olanda. Il piazzamento di questa domenica gli permette di consolidare l’ottava piazza in classifica piloti, un risultato che era forse insperato ad inizio campionato. “Dobbiamo essere orgogliosi di quanto fatto in questa prima parte di stagione. Anche in questa gara avevo un ottimo ritmo, migliore di quanto sia riuscito a mettere in pratica – ha dichiarato Aleix Espargarò -. Lo dimostra il mio giro veloce a fine gara, quando ero da solo. Purtroppo quando ci troviamo dietro ad alcuni avversari, la differenza di potenza mi rende difficile il sorpasso”.

Dopo i primi nove round del Mondiale è confermato che la RS-GP21 ha compiuto dei grandi passi avanti, divenendo una moto appetibile anche per grandi piloti. “La RS-GP accelera bene, ha pochissimo wheelie grazie all’aerodinamica ed è competitiva in tutti i settori. Ci manca veramente pochissimo per avere a disposizione un pacchetto tecnico in grado di lottare per il podio in ogni singola gara. So che i ragazzi stanno lavorando sodo e sono sicuro che già prima di fine stagione potremo contare su una ulteriore evoluzione”.

Aleix Espargaro sul circuito di Assen (foto Aprilia)