Valentino Rossi torna a studiare in vista di Assen: “C’è una cosa da capire”

Valentino Rossi arriva ad Assen con l’obiettivo di fare risultato e provare a risolvere alcuni problemi.

Franco Morbidelli (foto Petronas)

Il Motomondiale sbarca ad Assen prima della pausa estiva e per Valentino Rossi sarà l’ultima gara prima di ufficializzare la sua decisione. Sembra ormai scontato l’addio alla carriera di pilota, almeno sulle due ruote. Reduce dall’opaco 14° posto al Sachsenring, resta da capire cosa non ha funzionato per quasi tutti i piloti del marchio Yamaha.

I lunghi curvoni olandesi dovrebbero giocare a favore della YZR-M1, un’occasione da non perdere per Valentino Rossi e Franco Morbidelli, che proveranno a chiudere questa prima parte della stagione con un buon risultato. Ma prima bisognerà capire cosa non ha funzionato nello scorso week-end, con ben tre Yamaha nelle retrovie, impossibilitate a sorpassare. “Dobbiamo capire cosa è successo in Germania e lavorare bene per apportare alcuni miglioramenti prima di tornare in pista questo fine settimana – ha detto Valentino Rossi -. Assen è comunque una grande pista per me e mi piace molto il layout, è molto scorrevole. È un posto che mi piace davvero e provi sempre una grande emozione quando guidi lì”.

Nonostante un momento poco positivo si cerca di preservare ottimismo. Franco Morbidelli prosegue la difficile sfida con una Yamaha versione 2019 con cui è complicato tenere il passo degli avversari. Qui l’italo-brasiliano ha vinto nel 2017 ottenendo pole, gradino più alto del podio e il giro più veloce. Un layout favorevole per il pilota dell’Academy che proverà a distillare il massimo del suo potenziale. “Mi sento positivo all’idea di andare ad Assen perché è una pista molto scorrevole, molto più del Sachsenring. È un altro tracciato storico, come il Mugello, e un circuito fantastico da guidare. È difficile, con i cambi di direzione ad alta velocità, ma allo stesso tempo è molto divertente. Ho vinto lì nel 2017, quindi è un posto in cui ho anche bei ricordi. Spero che possiamo fare una buona gara lì questo fine settimana.

Valentino Rossi (foto Petronas)