Nuova Audi RS 3: da oggi con la nuova tecnologia RS torque splitter

La nuova Audi RS 3 sarà dotata della nuova tecnologia RS torque splitter che garantirà più dinamismo e rigore direzionale.

Nuova Audi RS

La Casa degli Anelli dedica alla nuova Audi RS 3 la tecnologia RS torque splitter per la prima volta, che consente di distribuire la coppia tra le ruote posteriori attivamente e in modo completamente variabile. Verrà applicato al cuore pulsante costituito dal cinque cilindri 2.5 TFSI da 400 CV che eroga 500 Nm di coppia. Una potenza stradale che è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi e toccare una top speed di 290 km/h.

Funzioni della nuova tecnologia

La tecnologia RS torque splitter si avvale di due frizioni elettroidrauliche a lamelle, una per ciascun semiasse posteriore che ripartisce la coppia tra le ruote posteriori incrementando la spinta sulla ruota con maggiore aderenza, scongiurando l’insorgere del sottosterzo e favorendo il sovrasterzo. Ognuna delle frizioni è abbinata ad una centralina che elabora le informazioni provenienti dai sensori del controllo elettronico della stabilità e della trazione, monitorando costantemente la velocità di rotazione delle ruote, la posizione del pedale dell’acceleratore, l’accelerazione longitudinale e trasversale della vettura, l’angolo di sterzata, il rapporto selezionato e l’imbardata.

Il risultato è una migliore accelerazione e reattività alle pressioni dell’acceleratore. Unico anche il sound della nuova Audi RS 3 grazie all’accensione singola dei cinque cilindri. Si aggiungono tre nuove modalità di guida: alle conosciute comfort, auto, dynamic ed efficiency si aggiungono i nuovi setup RS Individual, RS Performance ed RS Torque Rear. La configurazione RS Performance è riservata prevalentemente all’utilizzo in pista. L’assetto è stato inoltre ribassato di 10 mm, mentre lo sterzo progressivo, a demoltiplicazione e servoassistenza variabili, beneficia della taratura RS.

Nuova Audi RS 3