MotoGP Germania, Zarco: “Ecco perché dopo la pole posso sognare”

Miglior tempo per Zarco, che ora spera nel warm up: “Credo che Quartararo sarà dubito forte, ma posso stare con lui”

Zarco esulta dopo la pole (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Una pole importante quella conquistata da Johann Zarco in Germania. Il pilota francese partirà domani davanti a tutti e non era scontato viste le difficoltà della Ducati del venerdì.

Zarco, una pole difficile ma fondamentale

Sono contentissimo, è una pista molto difficile, abbiamo lavorato bene col team e abbiamo fatto progressi importanti da ieri a oggi – ha detto al termine delle qualifiche Zarco -. Quando la gomma cala faccio molto più fatica. Partire dalla pole comunque è importantissimo, un vantaggio”.

Poi ha spiegato la caduta (per fortuna senza conseguenze) effettuata a pochi minuti dal termine, dopo aver fatto il tempo e mentre era intento a migliorarsi: “Alla fine ho provato ma ho piegato troppo alla curva 5. Per fortuna non mi sono fatto niente”. C’è chi ha addirittura tirato in ballo il caso di Charles Leclerc a Monaco, quando dopo la pole è andato a sbattere, facendo pensare a una manovra ad hoc. Ma Zarco smentisce che nel suo caso possa essere andata così: “C’era Fabio davanti, non credo mi abbia fastidio, avevo molta fiducia ma ho piegato troppo la moto e si è chiuso l’anteriore”.

Per la gara c’è ancora da migliorare

Conquistata la pole, ora per il francese c’è bisogno di confermarsi anche domenica. Certo è che però il ritmo mostrato finora non sembra essere dei migliori, ma Zarco confida nel warm up: “Già una pole è tanta adrenalina, ma una caduta porta ancor di più su le pulsazioni. Sono contento di aver sfruttato la gomma al primo giro, anche se non ero proprio a posto. E’ bello il risultato, per domani è un bel vantaggio la pole. Credo che Quartararo sarà dubito forte, se riesco a stargli dietro possiamo divertirci. Questo tempo mi dà fiducia su come guidare la moto. Spero di tenere un ritmo sull’1’21 alto, così mi posso divertire”.

LEGGI ANCHE —> MotoGP Sachsenring, Qualifiche: tempi e classifica finale

Zarco (GettyImages)
Zarco (GettyImages)