Danilo Petrucci, finalmente un sorriso: “Per la prima volta sono fiducioso”

Danilo Petrucci chiude il venerdì di prove libere del GP di Germania al Sachsenring all’undicesimo posto, finalmente a suo agio con la Ktm

Danilo Petrucci sulla Ktm nelle prove libere del Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring
Danilo Petrucci sulla Ktm nelle prove libere del Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring (Foto Tech3)

Finalmente filtra aria di ottimismo dal box di Danilo Petrucci. La pista del Sachsenring sembra avere rigenerato il pilota ternando, reduce da un inizio di stagione con la Ktm davvero complicato. Al venerdì del Gran Premio di Germania, però, i risultati sono stati molto diversi, tanto che Petrux si è piazzato undicesimo, ad appena 54 millesimi dall’ingresso diretto nella fase finale delle qualifiche.

“Sono contento per oggi”, commenta a fine giornata. “Specialmente nel secondo turno sono stato costantemente nei primi dieci, anche se poi ho chiuso undicesimo. Ma per la prima volta nel 2021 ho sentito la moto, sono riuscito a guidarla bene. Il nuovo telaio non fa una grande differenza, ma il tempo sul giro è migliore”.

Sachsenring, la pista giusta per Petrucci

Le aspettative per questo fine settimana sono dunque ambiziose: “Domani credo di poter entrare direttamente nella Q2 per la prima volta. Sarebbe un buon obiettivo, anche considerando che qui è difficile superare. Abbiamo buone possibilità per domenica”. Merito del tracciato tedesco, che sembra cucito su misura per lui: “Ho sempre detto che questa moto è un po’ piccola per me, ma qui, dove non ci sono grandi frenate, sto meglio sulla moto, mi trovo più a mio agio con l’anteriore”, ribadisce Petrucci. “E addirittura la curva 11 è una delle poche del campionato in cui il mio peso è un vantaggio, quindi riesco ad essere più efficace. Per la prima volta in questa stagione sono fiducioso”.

Ma non è solo la pista ad aver fatto la differenza: anche un piccolo aiuto da parte dell’esperto collaudatore. “Vado meglio per un insieme di piccoli dettagli: qui non perdo tantissimo ad alta velocità, inoltre non ci sono curve lente da cui ripartire”, prosegue Danilo. “Negli ultimi test di Barcellona mi ha aiutato parecchio anche Pedrosa, mi ha mandato delle foto per capire come spostarmi meglio sulla moto, mettere il mio peso più su altre parti. Ci sto provando”.

Un Gran Premio cruciale

Sembra dunque giunto il momento della svolta: “Sapevo che avrei faticato nelle due gare precedenti, ma anche che qui sarei potuto andare più veloce. La convinzione è tanta, voglio mettere un punto fermo prima di andare in vacanza. Il Sachsenring ed Assen sono due piste da sfruttare”.

Un risultato importante come quello che potrebbe arrivare in Germania darebbe anche una mano a Petrucci ad ottenere il rinnovo del contratto con la Ktm, che scade a fine 2021. “Loro hanno puntato su di me all’inizio del 2020 e ci tengono molto”, spiega. “Mi stanno lasciando spazio e tempo per prendere la mano. È chiaro che questa pista mi aiuta, ma io voglio dimostrare di essere competitivo, ringraziarli perché mi stanno aspettando e stanno facendo di tutto per mettermi nelle condizioni di essere competitivo”.

LEGGI ANCHE —> Oliveira fa il Marquez, disastro Bagnaia: l’analisi delle libere in Germania

Danilo Petrucci sulla Ktm nelle prove libere del Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring
Danilo Petrucci sulla Ktm nelle prove libere del Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)