SBK, Michael Rinaldi: un cambiamento per puntare alla vittoria

Ducati e Michael Rinaldi chiudono al comando la prima giornata di libere a Misano. Un cambio di setting la carta vincente.

Michael Ruben Rinaldi
Michael Ruben Rinaldi (foto Bonora Agency)

Al termine del venerdì di prove libere SBK a Misano in testa alla classifica combinata c’è la Ducati di Michael Rinaldi. Il pilota romagnolo classe 95 firma un buon 1’34″334 al pomeriggio e porta a casa il best lap. Sembra pronto per essere tra i protagonisti del week-end, su un tracciato che solitamente è favorevole all’alfiere di Borgo Panigale. L’inizio di campionato non è andato al meglio, dopo un settimo posto ad Aragon e due quinti posti all’Estoril prima di essere scaraventato a terra nella seconda manche da Garrett Gerloff.

Il venerdì di Misano lo chiude davanti a tutti, anche se poco conta per la classifica. Ma è certamente un buon punto di partenza. Ai box presente anche il Direttore Generale di Ducati Corse Luigi Dall’Igna. “Sono solo le sessioni di prove libere. Comunque, ovviamente, ne sono felice dopo che la stagione non è iniziata bene per me. Secondo me, era perché ci sentivamo troppo al sicuro. Poi le cose non sono andate bene e ho fatto delle brutte gare… Ora ho iniziato le sessioni di prove libere a Misano con questa strategia”.

Nelle FP1 a conquistare il miglior crono è stato il turco della Yamaha Toprak Razgatlioglu. “Ma ero insoddisfatto perché non potevo guidare la mia moto come avevo sperato. Avevo bisogno di troppo sforzo fisico ed era chiaro per noi che dovevamo cambiare per le gare, perché dopo sei giri ero già stanco”, riporta Speedweek.com. Il team mi ha ascoltato con attenzione e ha fatto di tutto meravigliosamente. Mi hanno dato un set-up diverso che mi ha colpito. Sono stato subito veloce, anche con le gomme vecchie, e anche il passo gara era buono. Ora mi concentro su sabato. Non dobbiamo fare altro, ma sono felice di come lavoriamo insieme qui”.

Gigi Dall Igna
Gigi Dall’Igna (foto Bonora Agency)