Pol Espargarò: “Non devo dire io alla Honda come lavorare”

Pol Espargarò fuori dalla top-10 nella prima giornata di prove libere al Mugello. Soddisfatto del telaio 2021 e del suo casco Minion.

Pol Espargaro
Pol Espargaro (foto Instagram)

Pol Espargaró chiude il venerdì di prove libere al Mugello fuori dalla top-10 e servirà un passo avanti nelle FP3 se vuole sperare in una buona gara. 13° crono nella classifica combinata FP1 + FP2 a otto decimi dal best lap di Pecco Bagnaia. Soddisfatto che tutti i piloti Honda abbiano iniziato a lavorare con il nuovo telaio 2021 come richiesto da lui ad inizio campionato. “Sono contento che tutti i piloti usino la stessa moto. Quindi non ci sono scuse. Secondo me è il modo migliore di lavorare. Se tutti i piloti usano la stessa moto, si segue la stessa direzione”.

In questo modo sarà possibile sfruttare anche i dati di Alex Marquez e Taka Nakagami per procedere più speditamente nell’evoluzione della Honda RC213V. “Non sono io a dire alla Honda come fare le cose, perché in passato hanno vinto molto. Per quanto riguarda il modo in cui lavorano, è chiaro che è un buon metodo, altrimenti non avrebbero vinto tanti titoli – ha sottolineato Pol Espargarò -. Ma è vero che adesso usiamo tutti lo stesso telaio, ad esempio oggi ‘Taka’ è andato bene quindi potrò guardare i suoi dati e vedere cosa fa di diverso da me e sapere che domani potrò farlo, mi aiuterà a capire e crescere di più sulla moto”.

Ma non basta per scalare le posizioni di classifica, perché manca ancora aderenza, specialmente in entrata di curva e al massimo angolo di piega. “Ma non sono pessimista per domani, stiamo lavorando, dobbiamo solo chiarire alcune cose per domani, e riprovare. Nel T2 e T3 perdo sette decimi, sono cambi di direzione, la salita Arrabiata curva con molto angolo, è quella dove perdo di più, ma è il primo giorno. Se domani dovesse piovere sarei preoccupato”.

Infine il minore dei fratelli Espargarò spiega il motivo della scelta del suo casco con un Minion. “HJC mi ha detto di prendere un caso speciale con un supereroe, tipo Wolverine a causa del tema del lupo, ma non mi è piaciuta l’idea. Ho chiesto loro di dirmi quali caschi potevano fare e ho visto il Minion, mi è davvero piaciuto molto. Penso di aver avuto raramente un feedback così positivo da un casco. Sarà in vendita a giugno, penso che avrà molto successo”.

Pol Espargaro
Pol Espargaro al Mugello (foto Instagram)