Leclerc cerca di farsi coraggio: “Brucia ancora quanto successo a Monaco”

Leclerc non ha ancora superato l’amarezza per la mancata partecipazione al GP di Monaco dello scorso weekend. Per lui un doppio sfogo.

Charles Leclerc con il Principe Alberto di Monaco (©Getty Images)

Aveva sperato fino all’ultimo di poter scattare dalla pole position conquistata sabato pomeriggio prima dell’impatto contro le barriere. Anzi, Charles Leclerc ci aveva proprio creduto, rassicurato dal muretto a proposito dello stato della sua SF21. Ed invece il monegasco ha dovuto fare i conti con una realtà più amara. Quella che nel bel mezzo del giro di formazione gli ha detto che non avrebbe potuto essere della partita. Che il suo round di casa avrebbe dovuto guardarlo dalla televisione.

Bravo e professionale da fare buon viso a cattivo gioco e applaudire la seconda piazza di Sainz, il #16 non è riuscito a tacere la propria frustrazione con i fan.

“Quanto avvenuto domenica fa ancora male, ma c’è molto di cui essere felici. Dopo un 2020 difficile, siamo tornati in vetta alla griglia e con Carlos siamo saliti sul podio. E’ una grande ricompensa per il lavoro di tutti. Monaco ti amo e mi auguro che un giorno tornerai ad amarmi anche tu”, il messaggio pieno di sentimento e che ben rappresenta il mix di sensazioni nel cuore del 23enne.

Non bastasse, protagonista martedì sera della Partita del Cuore contro la Nazionale Cantanti, il driver Ferrari ha ribadito quanto sia stato un colpo duro da digerire. “Sapevamo che era una delle poche opportunità per quest’anno di partire davanti, ma fa parte del gioco. Ho dato tutto e adesso penso alla prossima corsa”.

Charles Leclerc (©Getty Images)

 

Chiara Rainis