Petrucci e il rinnovo con KTM Tech3: Poncharal rassicura il pilota

Poncharal parla della situazione nel team Tech3 e in generale in KTM. Si è espresso pure sui contratti di Petrucci e Lecuona in scadenza.

Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (Getty Images)

A Le Mans è arrivata la prima soddisfazione di Danilo Petrucci da quando è approdato nel team KTM Tech3. Sul bagnato, dove vinse nel 2020 con Ducati, ha ottenuto un ottimo quinto posto.

Sicuramente un risultato dovuto alla particolari condizioni trovate in gara, però dà fiducia per il futuro. Adesso la squadra francese deve riuscire lavorare per andare veloce anche sull’asciutto. I prossimi GP sono al Mugello e a Montmelò, sarà importante fare dei passi avanti nelle prestazioni.

LEGGI ANCHE -> Bastianini e il futuro in Ducati: Pernat fa chiarezza

KTM Tech3, Poncharal sul futuro di Petrucci

Hervé Poncharal in un’intervista concessa a Paddock-GP.com ha ammesso che il team Tech3 e anche quello factory KTM si aspettavano di andare meglio nel 2021, dopo le ottime cose fatte nello scorso campionato MotoGP: «Non ci aspettavamo di essere dove siamo. La seconda parte di 2020 è stata fantastica, non pensavamo di soffrire così tanto. Sappiamo che i piccoli dettagli fanno la differenza. Le gomme sono leggermente cambiate e abbiamo più lavoro da fare rispetto agli altri. Bisogna mantenere la calma, essere positivi, valutare tutte le soluzioni e continuare a lavorare».

Inevitabile poi parlare dei contratti di Petrucci e Lecuona, entrambi in scadenza a fine anno ma con opzione di rinnovo per un’altra stagione: «Dobbiamo analizzare tutto – spiega – è complicato prendere decisioni così presto dato che abbiamo fatto solo cinque gare. Serve aspettare. Ci sono due opzioni: tenere gli attuali piloti oppure valutare i giovani della Moto2, dove KTM ha il primo e il secondo della classifica».

Il team principal Tech3 viene interpellato sul possibile momento della decisione sui contratti e risponde come segue: «Ci sarà una lunga pausa estiva dopo le gare in Germania e Olanda. Penso che un annuncio potrà essere fatto ad Assen oppure alla ripresa in Austria. Comunque aspettiamo, decidere ora non sarebbe corretto né tecnicamente né umanamente. Quando dici a un pilota “non sarai più qui l’anno prossimo” il rapporto umano cambia, l’atmosfera non è più la stessa e anche le motivazioni calano. Quindi per me è importante aspettare».

Se con Lecuona forse la scelta potrebbe essere fatta prima, invece con Petrucci c’è voglia di attendere perché l’ex Ducati ha una fisicità che impone del tempo affinché la moto venga adattata: «Danilo ha bisogno di scoprire la nostra moto – afferma Poncharal – e di adattarla alla sua corporatura. Si merita che gli venga dato più tempo, così da poter rispondere alle sue richieste tecniche e fare una moto più in linea con le sue caratteristiche fisiche e di guida. Prima di giudicarlo, attenderemo un po’».

Il manager francese rassicura il pilota ternano sul fatto che gli verrà dato tempo prima di decidere il suo futuro. Sicuramente Petrux apprezzerà le parole del suo boss.

Hervé Poncharal
Hervé Poncharal (Getty Images)