Troy Bayliss vittima di un brutto incidente: la leggenda Ducati in ospedale

Brutto incidente per lo storico campione della Ducati, Troy Bayliss: il 52enne ex pilota australiano è finito in ospedale con gravi lesioni

Troy Bayliss
Troy Bayliss (Foto Ducati)

Giunge una brutta notizia dall’Australia per tutti i tifosi di motociclismo e, in particolare, della Ducati. Troy Bayliss, tre volte campione del mondo Superbike e leggenda della Rossa di Borgo Panigale, è stato infatti coinvolto in un brutto incidente, a seguito del quale è stato necessario il suo ricovero in ospedale.

L’episodio risale a venerdì scorso, 14 maggio, ma solo questa mattina la notizia è stata diffusa, tra l’altro direttamente dall’ufficio stampa del reparto corse del marchio bolognese. Nel comunicato si fa riferimento anche alla dinamica dell’incidente, che ha colpito Bayliss mentre si trovava in sella alla sua bicicletta.

L’incidente in bicicletta di Troy Bayliss

Secondo le ricostruzioni, il 52enne australiano si sarebbe scontrato con un’altra bicicletta, che non ha visto perché è sbucata tra due auto parcheggiate. Dopo il colpo, ha sbattuto violentemente la testa e ha perso conoscenza, oltre a tutti i ricordi dell’accaduto. Immediatamente è stato soccorso e portato in ospedale. I medici hanno riscontrato una frattura della vertebra C4 con interessamento midollare.

Si tratta dunque di lesioni piuttosto gravi, ma la stessa Ducati precisa nella sua nota che le sue condizioni fisiche sono stabili, tanto che il fuoriclasse è stato dimesso proprio ieri e ha potuto rientrare nella sua casa sulla Gold Coast, dove inizierà la convalescenza che lo costringerà a mantenere un assoluto riposo per alcuni mesi.

Come sta lo storico pilota Ducati

“Sto abbastanza bene e sono già a casa”, racconta il diretto interessato, “ma a causa dell’incidente non potrò tornare in moto fino a quando non avrò riacquistato piena mobilità di braccia e mani. Ho voluto far sapere cosa mi è successo per dire che sto bene e che tornerò in pista quanto prima. È stato un fine settimana molto intenso sia per me che per la mia famiglia, ma fortunatamente mi riprenderò. I medici sono molto ottimisti, ma non c’è un’indicazione precisa su quanto tempo ci vorrà prima che io possa tornare di nuovo in moto. Forse sarà una questione di qualche mese, o forse ci vorrà di più. Tutto dipenderà da come proseguirà la guarigione una volta che la vertebra si sarà saldata”.

Bayliss è l’ennesimo campione dei motori vittima di un incidente in bicicletta: Fernando Alonso, ad esempio, ha riportato una frattura alla mandibola in una situazione del tutto analoga ad inizio anno, ma lo schianto più grave è stato quello che è costato la vita a Nicky Hayden. Dopo il ritiro dalle corse, Troy segue la carriera del suo figlio 21enne, Oli Bayliss, che corre per il suo stesso team nel campionato australiano di Superbike.

Troy Bayliss
Troy Bayliss (Foto Getty Images)