Dovizioso, pochi giri oggi al Mugello. Intanto Aprilia conferma i piani

La pioggia ha rovinato il primo dei due giorni di test di Dovizioso con l’Aprilia RS-GP al Mugello. Nel mentre Rivola ribadisce le intenzioni del team.

Dovizioso Aprilia
Andrea Dovizioso sulla RS-GP a Jerez (foto Aprilia)

Dopo il buon test a Jerez, c’era grande attesa per il secondo test di Andrea Dovizioso con l’Aprilia al Mugello.

Oggi c’è stata la prima delle due giornate previste, ma di attività in pista ce n’è stata poca. Infatti, la pioggia ha ostacolato i piani del pilota e del team. Solamente 25 i giri completati e dunque poche informazioni raccolte. Si spera che vada meglio domani, anche se il meteo non dà affatto garanzie e non va escluso che vada come oggi.

LEGGI ANCHE -> MotoGP, contatti tra Petronas e un’altra casa giapponese: il retroscena

MotoGP, Aprilia spera di convincere Dovizioso

Questo secondo test al Mugello era ritenuto fondamentale per Dovizioso e Aprilia anche al fine di approfondire, eventualmente, i dialoghi sulla stipula di un contratto. È noto che la casa di Noale vorrebbe ingaggiare il forlivese per il 2022 e gradirebbe averlo almeno come tester ufficiale già quest’anno, magari con la speranza di sfruttare qualcuna delle sei wild card che Noale può sfruttare in MotoGP.

Massimo Rivola, interpellato da Sky Sport MotoGP, ha così parlato al termine della giornata di oggi: «Domani nel pomeriggio dovrebbe andare meglio, oggi purtroppo siamo riusciti a fare poco. Comunque Andrea ha confermato le sensazioni positive avute a Jerez. Abbiamo fatto progressi per dargli un’ergonomia migliore, però oggi non ha potuto spingere. Sicuramente l’ideale sarebbe che Dovi facesse tutti i test con noi quest’anno, vediamo… Alla fine di questi due giorni tireremo le conclusioni».

L’amministratore delegato di Aprilia Racing ha parlato anche a GPOne.com, confermando la volontà della casa di Noale di prendere Dovizioso anche in ottica 2022: «Un pensiero sul 2022 lo facciamo, ma il futuro di Dovizioso è più nelle sue mani che nelle nostre».

Rivola non vuole sbilanciarsi su quello che accadrà, però ha le idee chiare su ciò che vorrebbe. Certamente proverò a convincere Dovizioso a sposare il progetto MotoGP dell’azienda veneta.