Ferrari, visita d’eccezione: a Maranello arriva Cristiano Ronaldo

Il giorno dopo il Gran Premio di Spagna (e la delusione di Juventus-Milan), Cristiano Ronaldo ha fatto visita alla Ferrari a Maranello

Cristiano Ronaldo con Charles Leclerc e Carlos Sainz
Cristiano Ronaldo con Charles Leclerc e Carlos Sainz (Foto Twitter/Ferrari)

Il giorno successivo al Gran Premio di Spagna, la Ferrari e i suoi due piloti Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno ricevuto un visitatore davvero speciale nel quartier generale di Maranello: Cristiano Ronaldo.

La stella della Juventus era a sua volta reduce da un impegno sportivo la sera precedente, anche se concluso con meno soddisfazioni rispetto a quelle ottenute dalla Rossa: la partita contro il Milan, una sorta di spareggio anticipato per l’accesso alla prossima Champions League, terminata con un punteggio di 3-0 a favore dei rossoneri.

Cristiano Ronaldo con Elkann e Agnelli alla Ferrari

Forse un po’ per consolarsi da questa delusione agonistica, ma anche per soddisfare la sua grande passione per la Rossa, CR7 ha dunque deciso di recarsi nel cuore di quel Cavallino rampante che tanto ama, al punto da aver recentemente ordinato una Ferrari Monza nuova fiammante tutta per sé.

Giunto in elicottero nella mattinata, il fuoriclasse portoghese ha fatto una passeggiata tra tutti gli stabilimenti, dalle linee di produzione delle vetture stradali al reparto corse. Al suo fianco, il presidente della Ferrari, John Elkann, e quello della sua Juventus, Andrea Agnelli.

L’incontro con Charles Leclerc e Carlos Sainz

Successivamente, Ronaldo ha incontrato anche i due portacolori della Scuderia, Leclerc e Sainz, con i quali ha posato davanti ad una monoposto e alle due magliette autografate della Juve che ha donato loro, ma pure il team principal Mattia Binotto.

Una visita in famiglia, visto che sia la squadra bianconera che la Ferrari appartengono allo stesso gruppo industriale, la Exor, che però non ha mancato di sollevare qualche polemica tra chi non ha gradito che Cristiano si allontanasse dai campi di allenamento proprio in un momento così delicato per la sua formazione.

Certo è che l’interesse del campione per le automobili è autentico, come dimostra il suo garage che comprende una ventina di supercar, comprese tre Rosse. Che si arricchiranno presto del quarto modello, appunto la barchetta Monza, il cui valore base è di ben 1,6 milioni di euro.

LEGGI ANCHE —> Ferrari, ecco perché puoi avere fiducia dopo il GP di Spagna

La sede di Maranello
La sede di Maranello (Foto Ferrari)