Marc Marquez, un grande ex campione lo spinge: “Non ti devi vergognare”

Una leggenda del motociclismo si schiera dalla parte di Marc Marquez, convinto che tornerà presto al vertice della MotoGP

Marc Marquez sulla sua Honda al Gran Premio di Spagna di MotoGP 2021 a Jerez
Marc Marquez sulla sua Honda al Gran Premio di Spagna di MotoGP 2021 a Jerez (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Al suo ritorno in MotoGP dopo la lunga assenza per infortunio, Marc Marquez ha messo in mostra dei limiti fisici che, per ora, non gli hanno permesso di lottare per la vittoria in questi primi due Gran Premi. Ma l’otto volte campione del mondo non ha motivo di preoccuparsi.

A spingerlo ci pensa Mick Doohan, un’altra leggenda della Honda, dall’alto dei suoi cinque titoli iridati conquistati. Che comprende bene quanto un fuoriclasse scalpiti quando è costretto a rimanere fermo per colpa di un acciacco, visto che a lui stesso capitò di vivere questa situazione nel corso della sua carriera. Secondo l’australiano, l’atteggiamento del Cabroncito è quello giusto.

“Fa bene a credersi invincibile, il suo deve essere un esempio per tutti”, ha dichiarato ai microfoni del quotidiano sportivo francese L’Equipe. “I campioni sono fatti così e non credo sia giusto criticare la sua condotta, anche quando ha deciso di correre subito essersi fratturato l’omero. Pure io, quando mi sono fratturato la gamba in Olanda ad Assen, avevo come unico pensiero quello di tornare in sella il prima possibile, per non perdere punti nei confronti dei miei avversari”.

Mick Doohan e il ritorno di Marc Marquez

Doohan è anche convinto che Marquez tornerà presto ai livelli ai quali ci aveva abituato, siccome non può aver smarrito per strada il suo talento e la sua classe. Per il momento si tratta solo di accettare le sue condizioni e di migliorare di pari passo con la sua RC213V, che nel frattempo anche a livello tecnico sembra aver perso terreno rispetto alle dirette concorrenti.

“Non ci si dimentica come si guida”, prosegue Mick. “Deve solo ritrovare i giusti automatismi sperando che la Honda non sia cambiata troppo rispetto alla moto che ha guidato fino a luglio dello scorso anno. In più, deve accettare il fatto di avere dei limiti a livello fisico. Non deve vergognarsi di nascondere nulla. Sono i suoi avversari che dovranno preoccuparsi di tenergli testa, nel momento in cui avrà recuperato al 100% la forma fisica”.

Marc Marquez e Mick Doohan
Marc Marquez e Mick Doohan (Foto Getty Images)