Cadalora, il parere dell’ex coach di Valentino Rossi: “Ha un problema solo”

Luca Cadalora, tre volte campione del mondo ed ex coach di Valentino Rossi, spiega le difficoltà che sta incontrando il Dottore nel 2021

Luca Cadalora quando era coach di Valentino Rossi
Luca Cadalora quando era coach di Valentino Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Tre volte campione del mondo e poi ex coach di Valentino Rossi. Per esperienza e per conoscenza diretta, Luca Cadalora si trova in una posizione unica per valutare oggi le problematiche che sta affrontando il Dottore in questo inizio di stagione 2021 di MotoGP. Abbinando il punto di vista di un suo passato collega a quello di un suo passato collaboratore.

Quando si tratta di analizzare le ragioni del rendimento e dei risultati deficitari che il nove volte campione del mondo ha messo in luce fino a questo momento nel campionato, Cadalora punta il dito contro una sola causa, di natura squisitamente tecnica. “Ha ancora grandi difficoltà, il problema è sempre quello, sento dalle sue dichiarazioni, il grip al posteriore”, sono le dichiarazioni di Luca nel corso di una diretta ai microfoni del sito specializzato GPOne.com.

Cadalora dà un consiglio a Valentino Rossi e alla Petronas

Ma non è affatto detto che questa crisi sia irreversibile. Al contrario, il fenomeno di Tavullia e il suo team Petronas hanno la possibilità di intervenire cercando una messa a punto della sua M1 differente da quella dei compagni di marca, e dunque peculiare, cucita addosso alle esigenze del pilota.

“Se Valentino ha le idee chiare, si può provare a fare qualcosa di diverso, più lontano rispetto a quello che fanno gli altri tre Yamaha“, prosegue Cadalora. “Gli do il beneficio del dubbio, devono fare una moto che sia più congeniale, e poi vediamo. Devono fare tutto il possibile, anche se poi gli anni passano per tutti”.

L’età è una componente, dunque, ma non è l’unica. C’è anche la stazza fisica del numero 46: “C’entra l’altezza, ha un’influenza, ma puoi fare in modo che sia minore con certi aggiustamenti”, conclude il suo ex coach. E chissà che già ieri, con i test di Jerez che Valentino Rossi ha commentato con il sorriso, lui e la sua squadra non abbiano imboccato davvero la strada giusta per risolvere questo problema di aderenza.

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi ha ritrovato la strada giusta? “Oggi torniamo a sorridere”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Petronas)