Test Jerez, Marc Marquez: “Non stavo bene per guidare”

Marc Marquez abbandona il test IRTA a Jerez de la Frontera dopo 7 giri. Le condizioni fisiche non gli hanno permesso di continuare.

Marc Marquez
Marc Marquez nel box Repsol Honda (getty images)

Nella giornata di test IRTA a Jerez de la Frontera Marc Marquez ha dovuto tirare i remi in barca dopo appena 7 giri. Problemi al collo e alla spalla per il pilota della Repsol Honda che ha accusato il colpo dopo l’incidente di sabato mattina nel corso della terza sessione di prove libere.

Oltre all’ormai noto problema al braccio destro che lo ha tenuto out per nove lunghi mesi. Purtroppo il Cabroncito non ha potuto testare alcune novità in sella alla sua RC213V. “Ho provato a fare il test, ma appena mi sono alzato la mattina ho visto che tutta la parte destra era molto bloccata, dalla cervicale alla spalla destra”, ha raccontato il fenomeno di Cervera.

Problemi fisici dopo l’ultima caduta

Il braccio destro ha accusato stanchezza dopo il week-end di gara, pur offrendo sensazioni migliori rispetto al dopo Portimao. Ma prendere rischi inutili sarebbe stato poco proficuo, visto che fra una decina di giorni c’è un nuovo round a Le Mans. “L’incidente che ho riportato sabato non ha giovato alla mia condizione fisica. Pensavo che forse oggi, quando il mio corpo si fosse riscaldato, sarebbe stato meglio e avrei potuto fare un tentativo, ma ho subito capito che non stavo bene per guidare. Abbiamo parlato con la squadra e abbiamo deciso di interrompere la prova”.

Marc Marquez non poteva girare al limite per provare alcune novità tecniche, a cominciare da una nuova carena in fibra di carbonio. “Non riuscivo a guidare a un livello accettabile per capire le cose. Peccato, ma conservo le sensazioni del weekend che erano migliori di quelle di Portimao. Vedremo se a Le Mans potro fare un altro passo avanti  nel feeling con la moto”.

LEGGI ANCHE —> MotoGP, test Jerez: i tempi e la classifica della giornata di prove

Marc Marquez a Jerez
Marc Marquez a Jerez (getty images)