KTM, Danilo Petrucci: “Abbiamo capito cosa fare”

Danilo Petrucci sfrutterà la giornata di test a Jerez per migliorare il feeling con le gomme soft nuove e in fase di frenata.

Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (getty images)

Danilo Petrucci raccoglie altri due punticini in classifica nel GP di Jerez, ma i problemi di feeling con la KTM RC16 continuano. Stamane in pista per continuare a lavorare sulla ciclistica della moto, ma il dato di fatto è che la familiarizzazione con il prototipo austriaco non è certo facile. Tutto sommato il pilota di Terni si è reso autore di una bella rimonta dal 19° posto in griglia al 14° posto al traguardo.

Nel finale ha quasi raggiunto il frustrato Fabio Quartararo, ma ha preceduto di un soffio il compagno di squadra. “La gara è stata piuttosto dura. Ho cercato di mantenere le distanze con Miguel Oliveira”, racconta Danilo Petrucci. “Ma è stato difficile raggiungerlo. Negli ultimi dieci giri ho avuto problemi con la gomma posteriore. Ho anche avuto problemi con la mano destra, quindi è stato difficile controllare la moto. Ma sono stato in grado di ottenere punti. Ma è chiaro che i nostri obiettivi sono diversi”.

L’ex ducatista ringrazia i tecnici KTM e Tech3 per il grande supporto che gli stanno offrendo in questo inizio di campionato tutto in salita e in vista del test odierno sul tracciato Angel Nieto. “Vorrei ringraziare KTM per il lavoro che fanno a casa in Austria. Mi hanno portato cose nuove a Jerez. La mia squadra mi ha dato un nuovo sedile in modo che potessi sedere un po’ più comodamente sulla moto. Alcune cose funzionano bene, altre meno… Abbiamo alcune idee e nuove parti per il test di lunedì. Forse abbiamo anche capito cosa dobbiamo fare e quale sia il problema principale con la moto, nel mio caso è la fase di frenata. Anche la mia esperienza su altre moto gioca un ruolo qui – ha concluso il pilota di Terni -. Posso dire ai ragazzi quali sono le differenze”.

Danilo Petrucci (foto Instagram)