MotoGP Spagna, Prove Libere 3: tempi e classifica finale

La terza sessione di libere MotoGP a Jerez vede al comando la Honda di Taka Nakagami. Incidente per Marc Marquez, ma senza gravi conseguenze.

Pecco Bagnaia
Pecco Bagnaia (getty images)

Cieli soleggiati sul circuito di Jerez de la Frontera, teatro della terza sessione di prove libere MotoGP, ma temperature piuttosto fresche. Sarà il turno di libere decisivo per l’accesso diretto alla Q2: nella giornata di ieri il miglior crono è stato quello di Pecco Bagnaia in 1’37″2, con Brad Binder che ha chiuso la top-10 in 1’37″8. Nella giornata di venerdì Marc Marquez ha adottato una strategia “precauzionale”, non forzando troppo sui tempi, per preservare le forza in vista delle qualifiche e della gara.

Pecco Bagnaia ha provato a montare la soft usata nella giornata di ieri, ma ha compiuto pochi giri e senza brillare. Ritornato ai box ha montato una nuova media con cui proverà il time attack e girerà anche nelle FP4. In casa Honda c’è anche la wild card Stefan Bradl che sta provando nuove cose di ciclistica ed elettronica, anche in vista del test di lunedì. Nessuna novità per Franco Morbidelli, che ieri si è lamentato ancora una volta della sua moto 2019 nettamente inferiore agli avversati: il vicecampione del mondo sta provando a lavorare sul suo stile di guida, provando la frenata con due dita anziché uno.

Nel finale brutta caduta alla curva 7 per Marc Marquez, che pare non abbia riportato gravi conseguenze, anche se c’è preoccupazione nel box Repsol Honda… A chiudere al comando la FP3 è la Honda di Taka Nakagami in 1’36″9, seguito da Fabio Quartararo, Stefan Bradl e Joan Mir. Bene le Honda in questo venerdì di libere. 15° Valentino Rossi a sette decimi dal best lap.

POS # RIDER GAP
1
30
T. NAKAGAMI
1:36.985
2
20
F. QUARTARARO
+0.025
3
6
S. BRADL
+0.041
4
36
J. MIR
+0.051
5
41
A. ESPARGARO
+0.064
6
12
M. VIÑALES
+0.098
7
21
F. MORBIDELLI
+0.098
8
63
F. BAGNAIA
+0.151
9
5
J. ZARCO
+0.172
10
42
A. RINS
+0.193