F1 GP Portogallo, Prove Libere 3: tempi e classifica finale

Si è concluso il terzo turno di prove libere sul circuito di Portimao. Confermato il duello tra Red Bull e Mercedes.

(©Red Bull Twitter)

Con una temperatura di 16 °C sono partite le terze libere del Portogallo. Al semaforo verde inaugurano la pista le due Haas su mescola media.

1’23″026 per Mick Schumacher. Anche un testacoda per lui ingannato dalle gomme fredde. Il tedesco abbassa il crono in 1022″777. 1’24″955 per Nikita Mazepin.

Dopo quasi un quarto d’ora dal via soltanto le Haas sono in azione. Poi finalmente si fa vedere Kimi Raikkonen su Alfa Romeo seguito dalla McLaren di Daniel Ricciardo.
1’20″382 per l’Alpine di Fernando Alonso.
Yuki Tsunoda su Alpha Tauri piazza un 1’20″161.
1’19″672 per l’Alpine di Esteban Ocon. A 40′ dal termine il francese è seguito dalla Ferrari di Charles Leclerc e dell’Alfa di Iceman.

A 35′ VSC per la caduta di un pannello pubblicitario.

1’19″001 per Leclerc, subito superato dalla Red Bull di Sergio Perez con un 1’18″840 su compound morbido.

Ma a 29′ dalla bandiera arriva la Mercedes di Lewis Hamilton con un 1’18″755.
Verstappen si lamenta via radio per la mancanza di spazio lasciata dal #44. La guerra a parole è cominciata.

L’inglese migliora ancora.

Testacoda per Kimi, mentre Mad Max su soft infila un 1’18″545.

Testacoda pure per la McLaren di Lando Norris. Sul tracciato lusitano l’Alpine sembra essere più competitiva della vettura di Woking.

A 10′ dalla chiusura Verstappen comanda davanti ad Hamilton e Bottas, quindi Perez, Ocon e Leclerc. Come venerdì leggermente più indietro Sainz.

Bandiera a scacchi! Max Verstappen su Red Bull precede le Mercedes di Hamilton e Bottas. Sesto a mezzo secondo la Rossa di Charles Leclerc seguito da quella di Carlos Sainz. Nei 10 anche l’Alfa di Raikkonen. Bene Mick Schumacher 15esimo. Sempre nei guai Vettel terzultimo.

(©Mercedes Twitter)