MotoGP Spagna, Prove Libere 1: tempi e classifica finale

La prima sessione di prove libere a Jerez si chiude con il miglior crono di Brad Binder, seguito da Aleix Espargarò e Marc Marquez.

Circuito di Jerez (foto Instagram)

Inizia il Gran Premio di Jerez con le prime prove libere del venerdì mattina. Un week-end iniziato con i fuochi di artificio, all’insegna di notizie ufficiali come l’ingresso di VR46 in MotoGP, la riconferma di Aprilia fino al 2026 e il progetto Gresini che verrà portato avanti dalla famiglia di Fausto.

Massima attenzione alla strategia gomme. Quest’anno Michelin ha apportato pochissimi cambiamenti per il week-end andaluso: “Non dovremmo aspettarci un calo delle gomme, le temperature saranno buone ma non esasperate – spiega Piero Taramasso a Sky Sport MotoGP -. Ci aspettiamo 40°, gomme simili all’anno scorso, l’anteriore un pelino più dura. Abbiamo portato una nuova soft, vedremo come funziona nei time attack, ma non ci aspettiamo un calo. La morbida non è da escludere sulla lunga distanza.

Ricordiamo che sarà assente Jorge Martin dopo l’incidente nelle prove libere di Portimao, al suo posto Tito Rabat che ritorna in classe regina a pochi mesi dall’addio. La casa di Noale inizia subito con il piede giusto e piazza il primo tempo interessante in 1’38″260 con Aleix Espargarò, che riesce a limare alcuni millesimi nel finale, a seguire la Yamaha di Fabio Quartararo come sempre prestante sul singolo giro. Nel finale di turno spunta Marc Marquez deciso a riavvicinarsi alla zona podio, ma dovrà fare i conti con condizioni fisiche non ancora ottimali. All’ultimo secondo è la KTM di Brad Binder a scippare il best lap all’Aprilia. 20° Valentino Rossi.

La MotoGP ritornerà in pista alle 14:10 per la seconda sessione di prove libere.

POS#RIDERGAP
1
33
B. BINDER
1:38.013
2
41
A. ESPARGARO
+0.191
3
93
M. MARQUEZ
+0.278
4
63
F. BAGNAIA
+0.288
5
20
F. QUARTARARO
+0.331
6
5
J. ZARCO
+0.384
7
88
M. OLIVEIRA
+0.385
8
44
P. ESPARGARO
+0.420
9
12
M. VIÑALES
+0.421
10
36
J. MIR
+0.471