Verstappen Sr. prevede “scazzottate” tra Max ed Hamilton

Il weekend di Imola ha fatto esplodere una nuova rivalità che per Verstappen Sr. ci farà divertire da qui ad Abu Dhabi.

Max Verstappen e Lewis Hamilton (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

Il GP del Santerno ha dimostrato due cose: che la Red Bull è veramente l’unica scuderia in grado di dare fastidio alla Mercedes, e che Hamilton, se messo sotto pressione può sbagliare. Sarà perché per la prima volta dopo tanto tempo non si trovano più a vivere un duello in casa, bensì una vera e propria battaglia con un marchio differente, ma a Stoccarda hanno cominciato a subire il colpo, a mostrare segni nervosismo. Un esempio è anche il presunto tira e molla con l’ex responsabile del powertrain Ben Hodgkinson, appena messo sotto contratto dalla Red Bull.

“E’ un ottimo ingegnere e sa tutto del motore tedesco”, ha dichiarato in un intervento ad una radio olandese Jos Verstappen. Il papà di Max ha approfittato dello spazio concesso per confermare che da qui al prossimo futuro non ci sarà alcun cambio casacca, ovviamente a patto che la scuderia austriaca sia in forma abbastanza da combattere per il mondiale. Un obiettivo oggi, certamente più del 2020, fattibile e vicino.

E a proposito del suo più grande competitor Lewis, la spallata al termine delle qualifiche all’Enzo e Dino Ferrari potrebbe essere il primo segno di debolezza dell’inglese. “Dopo quel fatto credo che tutti sappiamo cosa aspettarci. Parliamo di due uomini che non accettano di essere secondi, dunque credo che sarà un mondiale tosto, ma altrettanto bello”, ha commentato.

Le premesse che possa andare avanti a suon di botta e risposta tra i due da qui a fine campionato ci sono tutte. e considerato che le forze in campo non sono più così distante grazie al lavoro fatto dal motorista Honda, la loro potrebbe essere una questione di nervi. Di freddezza nell’affrontare ogni weekend, ogni possibile intoppo.

Max Verstappen e Lewis Hamilton (©Getty Images)

Chiara Rainis