Jerez, Pecco Bagnaia fiducioso: “Faremo un’altra bella gara”

Ducati sbarca a Jerez de la Fronterà con l’obiettivo di tornare su un circuito dove il trionfo manca da 15 anni.

Pecco Bagnaia con la sua Desmosedici sui saliscendi di Portimao (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Ducati arriva a Jerez de la Frontera per sfatare un tabù: solo Loris Capirossi ha regalato una vittoria sul tracciato andaluso, ma è stato 15 anni fa. Francesco “Pecco” Bagnaia proverà a mettere fine a questo vuoto di risultati da parte della casa emiliana e andrà alla ricerca della sua prima vittoria in classe regina, la ciliegina mancante sulla torta dopo i due podi nelle prime tre gare.

Il 24enne piemontese della VR46 Academy è secondo in classifica e vuole proporsi come uno dei candidati per la lotta al titolo mondiale. “Dopo essere arrivato secondo a Portimao, dove ho avuto ancora molti guai nel 2020, verrò al GP di Spagna con motivazione e determinazione. L’anno scorso a Jerez ero molto competitivo e quest’anno ho la sensazione di essere ancora più forte, anche se bisogna aspettare e vedere come si evolverà il weekend”. La Ducati Desmosedici GP21 ha mostrato tutta la sua forza in questo avvio di stagione, anche se persistono piccoli problemi da dover limare. “In ogni caso, mi trovo molto bene con la squadra, lavoriamo molto bene insieme”, ha aggiunto Pecco Bagnaia. “Quindi sono fiducioso che domenica faremo un’altra bella gara”.

Invece Jack Miller non arriva da un buon esordio stagionale. Operato di recente all’avambraccio, caduta in Portogallo, nel prossimo week-end di Jerez non dovrebbe avere più problemi. L’australiano insegue il primo podio con il team Ducati factory: “Non vedo l’ora di guidare di nuovo a Jerez, dove l’anno scorso ero molto competitivo e ho concluso il GP di Spagna al quarto posto”, ha detto JackAss. “Le prime gare del 2021 sono state abbastanza difficili per me, ma il feeling con la Desmosedici è ottimo e dopo l’intervento sull’avambraccio destro non ho più avuto problemi di pompaggio al braccio. Credo quindi che ci siano i presupposti per fare una buona gara domenica”.

Jack Miller
Jack Miller (getty images)