Tech3, Hervè Poncharal: “Lecuona? Non so cosa dire”

Hervè Poncharal deluso dai risultati nelle prime tre gare di Danilo Petrucci e Iker Lecuona. Il boss francese amareggiato specialmente per lo spagnolo.

Danilo Petrucci e Iker Lecuona
Danilo Petrucci e Iker Lecuona (foto Tech3)

Il team Tech3 KTM Factory Racing incassa uno dei peggiori inizi di stagione dal suo ingresso in MotoGP. 13° Danilo Petrucci, 15° Iker Lecuona a Portimao, tre punti per il primo, uno solo per l’altro. Nel campionato a squadre il team francese è in ultima posizione a meno 10 punti dal penultimo LCR Honda. Non può certo essere soddisfatto il boss Hervé Poncharal che si attendeva qualcosa in più dai suoi due piloti.

Danilo Petrucci stenta a trovare il giusto feeling con la KTM RC16, al suo debutto con la moto arancione. Iker Lecuona, invece, ha difficoltà a trovare aderenza con le gomme Michelin. Poncharal invita il suo ambiente ad una scossa e a ritrovare quell’equilibrio che lo scorso anno ha portato a vincere ben due Gran Premi con Miguel Oliveira., quest’anno nel team ufficiale. “Devi sempre trovare il lato buono di tutto il weekend e il lato positivo è che abbiamo i nostri due piloti, Danilo e Iker, in zona punti, e sono i primi punti della stagione”, ha detto Poncharal alla fine del GP del Portogallo. Le qualifiche sono state difficili , anche l’inizio della gara. È stato difficile”.

Il punto sui due piloti

L’italiano Petrux necessita ancora di tempo prima di entrare in armonia con la KTM RC16 e Poncharal sa di non poter mettere pressione sull’ex alfiere della Ducati. “Penso che Danilo abbia fatto una buona scelta di gomme con l’anteriore e posteriore duri. Era l’unico con questa scelta e ci aspettavamo che forse negli ultimi 10 giri fosse più in forma degli altri. Alla fine lo abbiamo visto raggiungere quelli che gli erano davanti, ma non è bastato. Ha finito 176 millesimi dietro Marini”.

I tecnici della Tech3 dovranno trovare nuove soluzioni per accelerare l’adattamento di Danilo Petrucci al prototipo austriaco. “Dobbiamo capire sempre di più come possiamo aiutarlo a sentirsi più a suo agio e dargli sentimenti migliori per spingere di più”. Poncharal è stato invece più severo con Iker Lecuona: “Onestamente non so cosa dire al momento, penso che sia molto perso. Quando ricordo Iker all’inizio dello scorso anno, era pieno di energia, a volte commetteva errori, ma spingeva. Quest’anno per qualche motivo non c’è niente che funziona, non c’è scintilla”.

LEGGI ANCHE —> Agostini dà un consiglio a Valentino Rossi: “Ai miei tempi, io feci così”

Iker Lecuona (foto Tech3)