Aleix Espargarò chiama Andrea Dovizioso in squadra: “Dategli una Aprilia”

Aleix Espargarò è pronto a dare il benvenuto alla Aprilia ad Andrea Dovizioso: la speranza di tutti è che ritorni presto a correre

Andrea Dovizioso in pista nei test a Jerez de la Frontera
Andrea Dovizioso in pista nei test a Jerez de la Frontera (Foto Aprilia)

Il test disputato da Andrea Dovizioso a Jerez de la Frontera sembra aver rilanciato gli entusiasmi di tutta l’Aprilia. Il campione forlivese si è trovato a suo agio in sella alla RS-GP, ha deciso di bissare con un’ulteriore prova prossimamente al Mugello e ha tenuto anche aperte le porte ad un suo rientro in griglia di partenza.

Magari nel 2022, magari proprio con la Aprilia. Per tutto l’ambiente della Casa di Noale potrebbe essere un bel regalo: Dovi sarebbe infatti in grado di portare non solo grande sensibilità e precisione tecnica nello sviluppo, ma anche un salto in avanti nel rendimento durante i Gran Premi.

Espargarò accoglierebbe a braccia aperte Dovizioso

Non sorprende, dunque, che anche l’attuale portacolori ufficiale Aleix Espargarò veda di buon occhio l’approdo in squadra di Andrea. Come suo compagno oppure, al limite, in sella ad un’eventuale moto satellite che il marchio veneto potrebbe schierare a partire dal prossimo campionato.

“Non vedo l’ora di sentire le sue impressioni sulla RS-GP“, afferma lo spagnolo al sito ufficiale della MotoGP. “Sono sicuro che l’ambiente Aprilia gli piacerà, anche perché personalmente mi trovo molto bene. Mi piacerebbe vedere più Aprilia in griglia, non soltanto due, e darne una ad Andrea. Sarebbe fantastico, perché più è competitivo il tuo compagno di squadra più forte è la spinta che hai a fare meglio”.

Aprilia sogna il podio

Con o senza Dovizioso, comunque, Espargarò vuole migliorare i suoi risultati nell’arco della stagione appena cominciata, che già sta regalando segnali promettenti per il suo team.

“Voglio salire sul podio quest’anno”, dichiara. “Se riuscirò a mettere l’Aprilia tra i primi sei sarà come vincere il campionato, perché nel 2020 eravamo molto lontani dalle posizioni migliori. Dopo tanto tempo la moto inizia ad essere competitiva. Mi piace guidare, non provavo una sensazione simile da un po’. Questo è chiaramente un vantaggio che possiamo sfruttare per essere più competitivi. Mi sono divertito molto nei primi due weekend: questo è importante, perché più ti diverti più sei competitivo”.

LEGGI ANCHE —> Dovizioso: “Buon feeling sull’Aprilia”. Secondo test al Mugello

Aleix Espargarò ai box della Aprilia a Losail
Aleix Espargarò ai box della Aprilia a Losail (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)