Superbike, Gerloff: “Yamaha forte, il team GRT lavora bene”

Gerloff e Nozane commentano il test Superbike di Aragon. Il pilota americano è soddisfatto, invece il giapponese non è contento affatto.

Garrett Gerloff
Garrett Gerloff (foto Yamaha)

Garrett Gerloff ha concluso con il terzo tempo la due giorni di test Superbike che visto protagoniste Yamaha e Ducati ad Aragon. Il pilota del team GRT è soddisfatto del lavoro svolto sulla pista che ospiterà l’inizio del campionato 2021 a maggio.

L’americano ha così espresso a fine giornata le sue sensazioni dopo le due giornate di prove al Motorland: «Sono soddisfatto della quantità di informazioni che abbiamo ora. Abbiamo risolto molte cose che ci hanno permesso di migliorare. L’esperienza di questi due giorni è stata preziosa. So di avere una moto forte e sono contento di come stiamo lavorando come squadra».

Kohta Nozane, esordiente in SBK, è andato ovviamente peggio del più rodato compagno Gerloff e ha chiuso solamente penultimo oggi: «Come mi aspettavo, è stato molto difficile per me adattarmi a questa pista. Al mattino avevo un ottimo feeling, ma poi ho sbagliato e sono caduto alla curva 2, danneggiando la moto. Il team ha lavorato duramente per risolvere, ma l’incidente ha influito negativamente sul mio feeling. Nel complesso non avevo un buon passo, mi aspettavo di più. Fortunatamente, la prossima settimana proveremo di nuovo qui, quindi avrò subito un’altra possibilità di migliorare».